Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Il mare, una vela... un sogno copertina

Il mare, una vela... un sogno

Di: Alessandra Benassi
Letto da: Gabriele
Iscriviti - Gratis i primi 30 giorni

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.

Acquista ora a 2,95 €

Acquista ora a 2,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

L'amore per il mare scaturita dal vento e dalle sue forti correnti e la ricerca continua dell'onda perfetta, hanno portato l'autrice ad ammirare un uomo che nella sua purezza ha saputo renderla partecipe, anche se per poco, del suo mondo, trasmettendole questo amore che nella sua semplicità le ha stregato il cuore ed ispirato alcune delle più belle poesie che abbia mai scritto.
©2015 Alessandra Benassi (P)2015 Alessandra Benassi

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Il mare, una vela... un sogno

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 1.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    0
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    3
Lettura
  • 2 out of 5 stars
  • 5 stelle
    0
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    2
Storia
  • 1.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    0
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
Immagine del profilo di Paolo
  • Paolo
  • 03/01/2023

parole a caso

parole a caso, sprecate. scusa, eh. però...

aggiungo che il titolo è più una scusa che non l'argomento.