Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 6,95 €

Acquista ora a 6,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Il libro segreto dello spietato frate domenicano che ha ispirato il leggendario personaggio di Il nome della rosa. Un documento straordinario sull'efferato tribunale dell'inquisizione.

La fama di Bernardo Gui, inquisitore del Trecento, è stata enormemente amplificata dal personaggio di Il nome della rosa che porta il suo nome. Il suo Manuale dell'inquisitore, un documento unico, non poteva non affascinare un cultore del Medioevo come Umberto Eco.

Marcello Simoni, l'autore bestseller di thriller storici, ci introduce ai segreti di un testo che raccoglie le istruzioni da seguire per interrogare i sospettati di eresia: un piccolo vademecum delle specificità di ciascuna setta eretica, ma anche una guida per istruire il processo. Alle astuzie tipiche di chi venera un falso dio, infatti, Bernardo Gui indica come reagire con astuzia retorica ancora maggiore. I sofismi, i falsi ragionamenti, gli inganni da smascherare per arrivare infine a estorcere una piena confessione e l'abiura. In quale ordine andranno poste le domande, su quali di esse bisognerà calcare la mano, senza mai accontentarsi della prima risposta, perché potrebbe essere capziosa. Il serpente del Maligno, infatti, si annida ovunque ed è necessario essere ben accorti per evitare che i figli delle tenebre abbiano il sopravvento.

Bernardo Gui

in latino Bernardus Guidonis (1261-1331), francese, fu frate domenicano e vescovo di Lodève. Come inquisitore, pronunciò ben 938 sentenze di condanna contro gli eretici, tra cui 45 esecuzioni capitali. È considerato uno degli scrittori più prolifici del Medioevo.

©2019 Newton Compton Editori S.r.l. Tradotto da Michela Torbidoni (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Il manuale dell'inquisitore

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 02/12/2021

Documento storico

...Che ritengo fondamentale per qualunque appassionato di medioevo. Consigliato un approccio alla lettura da storici veri, cioè senza la pretesa di giudicare opere e testi di molti secoli fa con i criteri etici di oggi.
Nel libro si parla di eresie, che erano considerate il male della società dell'epoca. E il "male" nel vero senso del termine in quanto ispirate dal demonio. Il linguaggio è quello teologico-filosofico e giuridico del tempo ma non eccessivamente complesso.
È un testo per studiosi e appassionati. Chi vuole divertirsi ha a disposizione mille altri thriller storici e opere di fantasia.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Emiliano
  • 19/11/2021

Se non fosse vero, sarebbe comico

Questo allucinante manuale è un esempio mirabile delle procedure inquisitorie medievali, nonché delle credenze e superstizioni del periodo. Espone con semplicità e candore l' orrore delle procedure legali dell' epoca , surreali per uno stato di diritto, elencando fra le altre la tortura e la carcerazione a tempo indefinito somministrate in base a soli sospetti.
Mostra chiaramente,inoltre, come alcune eresie furono considerate tali per ragioni puramente politiche .
Ottima la lettura fredda e impersonale, adatta all'opera.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • simona
  • 02/10/2021

Da leggere

Il testo rappresenta molto bene cos'è l'inquisizione, come pensa un inquisitore e la realtà di quelle che erano chiamate eresie.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Fabio
  • 27/09/2021

noia

noioso e ripetitivo, un'analisi piatta e poco scorrevole . finito solo per principio . narrazione ok.