Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

"Mosè, primo alpinista, è in cima al Sinai. Inizia così il suo corpo a corpo con la più potente manifestazione della divinità".

Erri De Luca racconta l'eroe Mosè con la grazia del grande scrittore che reimmagina, attraverso la Scrittura, la grandezza sofferente dell'uomo alla guida di un popolo in fuga. "E disse": con questo verbo la divinità crea e disfa, benedice e annulla.

Dal Sinai che scatarra esplosioni e fiamme, vengono scandite le sillabe su pietra di alleanza. Nell'impeto di un'ora di entusiasmo un popolo di servi appena liberati si sobbarca di loro: "Faremo e ascolteremo". Luogo di appuntamento è il largo di un deserto, dove la libertà è sbaraglio quotidiano.

Notizia strepitosa: nell'antico ebraico, madrelingua, le parole della nuova legge sono rivolte a un tu maschile. Le donne guardano con tenerezza gli uomini commossi e agitati. Il dito scalpellino che scrive in alto a destra: "Anokhi", Io, è il più travolgente pronome personale delle storie sacre.

©2013 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di E disse

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 04/06/2021

Un romanzo (?) d'amore, fra poesia e profezia

Provo gratitudine per chi ha scritto questo libro, che ho letto e riletto anni fa nell'edizione cartacea; da oggi in poi mi verra' spontaneo estendere il mio grazie anche all'attore che mi ha coinvolto nella sua emozione. Sono convinto, infatti, che solo un'emozionata comunione di sentimenti e idee puo' donare la capacita' di ricercare e rintracciare il significato profondo e misterioso del viaggio intrapreso dall'autore. Questo, mi sembra, ha fatto il lettore che ci e' toccato in sorte: si e' fatto ponte, strumento consapevole e attivo di comunicazione spirituale. Imparero' il suo nome e lo cerchero' volentieri nelle referenze di tutti i romanzi d'amore come questo di De Luca. Vorrei aggiungere solo una breve considerazione sul mio stato d'animo nei confronti dell'autore di questo romanzo: non condivido tutte le sue idee, a volte anzi mi sento estraneo e irritato, rispetto ad alcune delle sue scelte politiche e culturali, e anche ai contenuti di altri volumi da lui pubblicati. Ma nel caso di questo libro, non si tratta di rapportarsi a un convincimento storico-culturale, no: qui è un fulmine che colpisce e trasforma, permea e confonde, alimenta e arricchisce. Anche perché questo signor De Luca scrive da Dio, è ispirato, è poeta e profeta, e amico, capace di piangere e far piangere, e ridere, e capire. Dio lo benedica e benedica tutti noi. Grazie.

1 person found this helpful