Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 12,95 €

Acquista ora a 12,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Cecilia Carboni ha venticinque anni e per buona parte della vita si è ritrovata a seguire, suo malgrado, i diktat imposti dal padre Alberto, uno dei più quotati avvocati milanesi. Proprio per volere suo, si è laureata in Giurisprudenza e ha iniziato il praticantato nello studio legale di famiglia. Il suo futuro sembra già delineato, quando un giorno le viene rivolta una proposta allettante: lavorare nel prestigioso showroom di Franco Sartori, uno degli stilisti più celebri al mondo. Lei, da sempre appassionata di moda, per una volta non ha esitazioni, e sceglie di darsi finalmente la possibilità di decidere da sola della propria vita, senza tener conto del parere degli altri, compreso quello del fidanzato Andrea, avvocato a sua volta e collaboratore di Alberto.

La scelta si rivela azzeccata: Cecilia è brava, chiude contratti importanti, tanto che brucia le tappe, fino ad assumere un ruolo di rilievo alla Maison Sartori, nonostante Georgette Lazare, direttrice dello showroom, le remi contro. Ma il destino ha in serbo per lei amare sorprese. Franco Sartori viene trovato assassinato in un cascinale in rovina. È chiuso in una custodia di seta dei suoi abiti da sera, ha una croce rovesciata incisa sul petto e, circostanza ancora più sconvolgente, il suo corpo è collocato dietro una sorta di altare allestito con gli inconfondibili elementi di una messa nera. Per Cecilia è l'inizio di una caduta verticale agli inferi.

Sono le convulse settimane delle vendite primaverili, e lo showroom si popola non solo di clienti, ma anche di poliziotti, misteri, segreti insospettabili e purtroppo anche di nuove vittime, ancora in contesti inquietanti. Chi c'è dietro gli omicidi? E se fosse proprio Cecilia la prossima nella lista? L'abisso è pronto a inghiottirla, svelando verità che mai avrebbe immaginato.

Con il suo nuovo thriller, Marina Di Guardo questa volta ci porta tra le mille luci (e ombre) del jet set milanese, dentro ai locali più esclusivi e ambigui della città della moda e giù in fondo al cuore, a volte nerissimo, dei suoi protagonisti.

©2021 Mondadori (P)2021 Mondadori

Cosa pensano gli ascoltatori di Dress code: rosso sangue

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    17
  • 3 stelle
    15
  • 2 stelle
    8
  • 1 stella
    9
Lettura
  • 2.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    14
  • 2 stelle
    11
  • 1 stella
    17
Storia
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    20
  • 3 stelle
    14
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    8

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • FraOrsy
  • 23/10/2021

una montagna di luoghi comuni

espressi attraverso frasi fatte. Interminabili e inutili digressioni psicologiche. Lettura soporifera. Cambiare mestiere subito.

2 persone l'hanno trovata utile

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Rita solinas
  • 21/01/2022

Lettura pessima

La storia è molto bella e intrigante con un buon ritmo nel suo sviluppo. Peccato per la pessima lettura e interpretazione, monotono, monocorde e soporífera, rende difficile anche. Incentrarsi sulla storia. Consigliatissimo per chi ha difficoltà a prendere sonno

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Emma Amore
  • 12/01/2022

Storia carina

La storia è carina, la narrazione molto scorrevole. Forse la lettura un po’ troppo sottotono

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • mariagrazia
  • 28/11/2021

Non è opzionale

Questo dover ricorrere allo psichiatra per ogni stronzata! Troppa introspezione. È noioso poco. Voce soporifera

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Cristina
  • 25/11/2021

bello a tratti

la storia abbastanza avvincente, ma la voce narrante fa addormentare e non si adduce al genere
.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 23/11/2021

bel romanzo e piacevole voce

anche se fin da subito si intuisce chi è l'omicida, l'ho trovato molto bello.per quanto riguarda la lettura a mio personale giudizio ne ascolterei altri venti.La di Guardo ha una voce rilassante

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 21/11/2021

Piatto

Lettura soporifera. Comportamento della protagonista paradossale. Comportamento del commissario, pure. Comportamento dell'amico gay inconcepibile. Mah...

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 15/11/2021

Non si può ascoltare

Quando un libro è letto male diventa il peggior libro.
Ho dovuto mollarlo dopo poco.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Gerardo Pecoriello
  • 10/11/2021

Dress code rosso sangue

Dopo 80-90 anni Lyala e a Luciana Peverelli rivivono nella brutta letteratura, al ruolo della nobiltà, il poliziesco per far aprire il libro e venderli. La lettura voleva essere …..intimistica ? E’ risultata noiosa e monotona . L’originalità ? Il fidanzato il cattivo. Originale perché dal primo capitolo si intuiva che era il cattivo. I bravi scrittori lo usano per depistare . L’autrice lo ha confermato come il cattivo, questo e’ originale

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Giovanna
  • 07/11/2021

Potrebbe essere interessante, ma...

Sono impossibilitata ad esprimere un qualsiasi giudizio sul contenuto del libro, purtroppo il modo di raccontare, sbiascicato e sottovoce dell'autrice e lettrice, non mi ha dato modo di comprendere neanche l'argomento che viene trattato.