Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

La presenza in Italia di trentenni e quarantenni con la personalità di bambini è la nostra caratteristica nazionale. Accentuata dal fatto che la maggioranza degli italiani quando abbandona la casa dei genitori ha un'età media di trentaquattro anni. Ma è anche vero che non si può fare un matrimonio felice, in grado di durare tutta la vita, se ci si sposa da bambini. E neppure da adulti. Ci si deve sposare da genitori.

Perché un matrimonio felice e solido è un cocktail che necessita di cinque ingredienti fondamentali: passione, dialogo, tenerezza, maturità e amore. E solo se si è raggiunta la maturità e si è diventati genitori si è capaci di passione, dialogo e tenerezza. Ma soprattutto di amore. Senza amore un matrimonio è un affare, magari un buon affare, ma non è un matrimonio. O almeno non un matrimonio felice che dura tutta la vita.

>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.

©2010 Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (P)2018 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    14
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Ordina per:
  • Totali
    1 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • laleti
  • 11 09 2018

antiquariato

una visione del rapporto uomo-donna simile a quella dei filmini di Alvaro Vitali o di Lino Banfi: Le donne sono quelle che vogliono farsi sposare a tutti i costi per poi evitare il sesso fingendo di avere mal di testa (frigide per natura? non si capisce) , gli uomini sono quelli che, in mancanza della loro razione di sesso, scappano con la segreteria (sicuramente procace, disinibita e tettona, see come no). D’accordo sul fatto che la libido sia fondamentale nel rapporto di coppia, ma la libido è sia maschile che femminile, questo però è un concetto troppo sovversivo, quindi se lo cercate non lo troverete. La libido è del maschio e zitte le signore. La lettera della tipa che si mette la minigonna per accontentare il marito, intimidita dal fatto che lui le ricorda continuamente “pensa a quando sarai vecchia e non mi piacerai più “ ( come diceva Troisi: mo’ me lo segno) viene presa dall’autore come simbolo dell’amore puro e corrisposto, questo dovrebbe dirla già lunga di per sé, a me ha fatto venire i brividi :). Gli italiani saranno pure eterni bambini ma l’aspetto che mi preoccupa di più è questa incapacità di abbandonare i cliché degli anni 50.

13 su 14 utenti hanno ritenuto utile questa recensione