Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 14,95 €

Acquista ora a 14,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Parte integrante del Regno di Sicilia durante l'età normanna e sveva, il Regno di Napoli nasce come entità statale nel 1282, con Carlo d'Angiò, dopo la rivolta dei Vespri, che sancisce l'indipendenza dell'isola. Napoli diventa così capitale, incarnando da sola le miserie e gli splendori dell'intero reame: "l'enorme testa che poggia su un fragile corpo". Fino alla sua caduta per mano di Garibaldi e dell'esercito sabaudo, nel 1861.

Questo audiolibro è un viaggio alla scoperta delle sue contraddizioni, che cerca di rispondere a più di un interrogativo. Quando è nata e perché attecchì la camorra? Masaniello uscì di senno o fu avvelenato? La Repubblica partenopea rappresentò davvero la massima espressione civile e liberale di Napoli? Il "Re bomba" fu veramente un pessimo re? E Garibaldi è proprio quell'eroe senza macchia che la storiografia postrisorgimentale dipinge?

©2019 Newton Compton Editori S.r.l. (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Breve storia del Regno di Napoli

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    19
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    21
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    18
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 18/05/2022

La storia è un’altra cosa

Ma cosa aspettarsi da uno che cita Montanelli? Va avanti con i raccontini di Croce, Ghirelli, Doria… E mi fermò qui perché mi arrendo.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Caterina
  • 13/02/2022

Molto interessante

Ottima la lettura, anche se molto essenziale l'ho trovato estremamente interessante e chiaro per una visione globale della storia. Con risvolti che stimolano ad andare più a fondo nella verità della storia non sempre raccontata.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 14/10/2021

Tutto da gustare

Godibilissima carrellata di monarchi e politici partenopei nel tipico stile divulgativo reso celebre da Montanelli, scorrevole e ironico, ricco di aneddoti e citazioni. Eccessivo spazio dato all'800 (metà libro) rispetto ai pur interessantissimi secoli precedenti.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 19/09/2021

Troppo sintetico e sul risorgimento fonti di parte

5 ore su 8 dedicate ai Borbone. Ne consegue che inevitabilmente la prima parte viene trattata con eccessiva rapiditá, con alcuni personaggi che risultano comparse da poche decine di secondi.
Nella seconda parte l'ammirazione per i Borbone é sempre tangibile, talvolta con "omissioni tattiche"; ad esempio descrivendo l'ampiezza della ferrovia partenopea ma senza confrontarla con l'ampiezza della ferrovia presente nello stato sabaudo, confronto che invece non manca mai quando si tratta di evidenziare un primato napoletano. Alcuni giudizi "scomodi" degli autori utilizzati fino ad allora come fonti principali si omettono (Montanelli) o si criticano (Croce). Non si sfocia mai in franco neoborbonismo se non nei capitoli dedicati a Garibaldi, dove per fonti appaiono alcuni autori a mio giudizio discutibili e si sostengono ancora teorie senza fondamento accertato (come la storia dell'orecchio mozzato per furto di cavalli).
In sintesi, un testo utile per una rapida e superficiale visione di insieme degli avvenimenti principali del Regno di Napoli. I capitoli sul risorgimento sono a mio giudizio i peggiori.
Il lettore non mi é piaciuto particolarmente.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Feddbz
  • 03/08/2021

un capolavoro che rende onore al vero

un' opera grandiosa in ogni suo aspetto .... vale la pena di ascoltarla e riascoltarla all'infinito.....racconto preciso, impeccabile, infarcito di spunti storiografici, di aneddoti, di date ed eventi documentati a supporto di una verità storica troppo a lungo taciuta.... piacevole anche il timbro e le citazioni in dialetto partenopeo del lettore che ringrazio personalmente da cittadino di Napoli

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 29/03/2021

Racconto interessante

Bellissimo e approfindito resoconto storrico di un periodo della nostra stooria. Anche la lettura è molto piacevole