Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Che cosa pensa un atleta mentre compie un'azione sportiva? Quali sono le parole che passano nella testa di chi sta correndo una maratona, lanciando un peso, lottando in vasca per vincere la medaglia d'oro alle Olimpiadi? Ecco da cosa parte "Olimpicamente". Perché tutti i racconti, anche quelli di sport, nascono con la voglia di rispondere ad alcune domande.

Se nasci in Italia, a Barletta, e decidi di intraprendere la carriera di velocista, forse fin dall'inizio intuisci che tutto sarà più difficile, complicato. E dovrai impegnarti molto più dei tuoi avversari e concorrenti per ottenere risultati di alto livello. Il talento non basta se nasci a Barletta e non hai neanche una pista su cui allenarti. Non è sufficiente se al talento non aggiungi due fondamentali elementi: un tecnico che sappia sviluppare le tue potenzialità e una dedizione al lavoro a dir poco maniacale.

Musiche originali: Gianluigi Carlone. Adattamento e regia: G. Sergio Ferrentino.
©2015 Fonderia Mercury (P)2015 Fonderia Mercury

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • The Snow
  • 19 05 2018

Il dito verso il cielo!

Pietro il piccolo diventato grande, il più grande di tutti. L’uomo più veloce della terra. 19.72. Io ero ragazzo quando lo vedevo pronto ai blocchi di partenza per un’altra prestazione. Era un evento. Lo chiamavano “La Freccia del Sud”.
Il racconto è breve ma intenso. Io sono stato atleta in un’altra disciplina, e posso dire che tutto quello raccontato qui è la verità. Non voglio dilungarmi troppo ma vi assicuro che mi sono emozionato, sentire la voce narrante raccontare accuratamente quelle sensazioni che anch’io posso dire di aver condiviso come Pietro.
Concludo....... Il dito verso la luna? A me piace pensare che quel dito verso il cielo era un saluto un grazie a qualcuno che si trova sopra di noi!
Grande atleta, grande persona. Io sono cresciuto nel suo esempio come atleta.
Grazie Pietro.
Bravi. Ottimo!

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione