Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

E' la notte di san Rocco ed è festa in un paese delle Langhe nel Piemonte degli anni '50. Una notte calda e sensuale. Si sente la musica dell'orchestra che fa ballare e cantare la gente, non troppo lontano. E questa musica tiene sveglio un prete, che maledice le tentazioni della notte; un vecchio professore che benedice la notte e la vita; un giovanotto che strepita per un lavoro e uno stipendio decente, e un altro ragazzo che sogna di guardare, non visto, le ragazze che fanno il bagno. Una notte che non fa dormire un'ostessa che non vede arrivare all'osteria il suo innamorato, e una domatrice di leoni che maledice che il suo, di innamorato, l'abbia sposata e trascinata in una vita da baraccone...

Cesare Pavese racconta di una notte dolce e amara e di individui malinconici, ma non disperati, spasmodicamente tesi alla ricerca di un briciolo di felicità. La lettura è eseguita dalla profonda ed evocativa voce dell'attore Alberto Rossatti.

(c)+(p) 2008 Il Narratore s.r.l.

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    25
  • 4 stelle
    16
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    30
  • 4 stelle
    9
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    20
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 30 01 2019

Una storia ricca e descrittiva chapau al narratore

Il metodo di scrittura di Cesare Pavese mi è sempre piaciuto, il suo modo di scrivere e descrivere la natura, il carattere dei personaggi con un qualcosa di umano, popolare e poetico è riportato anche in questo racconto, che il mio ultimo elogio va poi al narratore che ha saputo interpretare il contenuto in maniera formidabile, trasportando il lettore nell'anima vera del racconto, qui basterebbe solo ascoltare e immaginare.

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione