Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Londra, fine Ottocento. Un gruppo di donne cerca di organizzarsi per ottenere dignità e indipendenza economica nella capitale vittoriana. Non sono rivoluzionarie, non lottano ancora per il suffragio: ma vogliono poter lavorare per arrivare a sposarsi, in caso, per amore e non per bisogno.

Dalle premesse classiche del marriage plot (una giovane bella e nubile appena arrivata nella grande città; un dandy intraprendente in cerca dell'amore; una donna bruttina ma di gran carattere decisa a seguire le proprie idee) si sviluppa una serie di equivoci ferocemente realistici, destinati a finire nell'unico modo in cui può finire un romanzo che vuol fare i conti con la realtà: con uno schianto.

Con la verve e il sarcasmo del romanzo di costume di Jane Austen, nella Londra di Dickens e Thackeray, Gissing racconta varie storie d'amore intrecciate con problemi di soldi e aspirazioni sociali: ma le racconta come se fossero vere, giocando a ribaltare gli stereotipi della fiction romantica calandola nella realtà delle pressioni sociali, del conformismo e, soprattutto, della discriminazione di genere.

©2017 Baldini & Castoldi Srl. Tradotto da Vincenzo Latronico (P)2020 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Le donne di troppo

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    3
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Storia
  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Micol S.
  • 22/11/2020

Un'occasione sprecata

Romanzo la cui trama si caratterizza per banalità.
L'unico elemento che può portare l'ascoltatore al termine (oltre alla personale caparbietà a non lasciare mai un romanzo a metà) é un piccolo equivoco, che sembra la mal riuscita imitazione di quelli di Jane Austen.
Potenzialmente il romanzo potrebbe toccare tematiche di rilievo nell'ambito di quello che è stato il ruolo sociale della donna e gli albori della sua emancipazione. Il tutto però é affrontato con una tale superficialità che mi sorge seriamente il dubbio che non fosse nelle intenzioni dell'autore.

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Alberto Modenese
  • 07/06/2020

Prolisso ma interessante il tema affrontato.

Ho faticato a finirlo, veramente troppo prolisso, stavo per mollarlo ma trovavo interessante come viene trattato il tema della condizione delle donne, così ho voluto portarlo al termine, ho apprezzato, la voce narrante e la minuziosa descrizione delle espressioni facciali dei vari personaggi, mi ha deluso un po' il finale.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Loulou
  • 04/06/2020

💤💤💤💤💤💤

Mortalmente noioso! La lettrice non fa alcuna differenza tra un personaggio e l’altro... è monotona e monocorde. Un pizzico di entusiasmo no? La storia... bah! Tutto estremizzato. Le donne tutte cretine, volgari, pedanti e arrampicatrici... a meno che non aborriscano il matrimonio e qualsiasi sentimento o emotività... devono solo lavorare! Gli uomini invece sono ampiamente giustificati nel loro agire! Le figure femminili o sono delle moribonde, schiave di lavoro pesanti, ignoranti come capre... oppure arroganti e iper virilizzate valchirie, insopportabili prepotenti senza la benché minima empatia! Voglio dire i maschi ci sono già e bastano, perché le donne dovrebbero scimmiottarli? Si citano Austen e Dickens nella presentazione... anche qui siamo lontani anni luce. Moralmente sento che dovrei arrivare alla fine... ma non ce la faccio!! 😣😣😣😑 è troppo pesante.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • paola giuriato
  • 21/05/2020

noioso ,mortalmente

brutto, noioso, insipido. mi fa orrore che possa essere accostato al nome di jane austen! non sono riuscita a finirlo. ho tentato ma non ce l'ho fatta