Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

9,99 EUR/mese dopo i primi 30 giorni. Cancelli quando vuoi
Ottieni accesso illimitato a questo titolo e a una raccolta di oltre 60.000 altri titoli.
Ascolta quando e dove vuoi, anche senza connessione.
Nessun impegno. Cancella in qualsiasi momento.

Sintesi dell'editore

Una giovane donna, Elinor Carlisle, siede sul banco degli imputati, accusata di omicidio. Elinor ha un movente: la vittima, Mary Gerrard, dama di compagnia di una sua anziana e ricca zia, le aveva infatti sotratto una consistente eredità; inoltre l'omicidio, per avvelenamento da morfina, era avvenuto durante una colazione alla quale avevano partecipato solo la vittima, Elinor e una vecchia, irreprensibile infermiera.

Tutti sono convinti della sua colpevolezza. Tutti tranne Poirot che riesce a risolvere il complicato puzzle giungendo ad una ricostruzione veramente inaspettata del caso.

©2019 Mondadori (P)2021 Mondadori

Cosa pensano gli ascoltatori di La parola alla difesa

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    52
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    43
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    3
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    49
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • rosa
  • 05/06/2021

straordinario

uno dei migliori della Christie, romanzato e bene architettato e soprattutto privo di bluff, caratteristica che l' autrice pone in molti suoi gialli

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Fleur Delys
  • 16/05/2021

Trama perfetta. Indagine psicologica magistrale

L'omicidio con morfina di una giovane donna dai natali dubbi, l'ombra della gelosia, la cupidigia, l'astuzia, l'amore incondizionato e un processo sono gli ingredienti di una trama, che verrà dipanata dal tanto immodesto quanto infallibile Poirot. La straordinaria penna della Christie delinea i personaggi in maniera nitida. La scrittura stessa è animata da una logica ferrea, la stessa che porta al ribaltamento di un'accusa in un processo, il cui esito l'opinione pubblica dava per scontato.
La lettura di Daniele Ornatelli imprime il giusto ritmo a pagine gialle, che instillano impenetrabili dubbi nel lettore ansioso di scoprire la verità; pagine gialle, che si tingono, alla fine, di rosa...
...Non solo perché le rose costituiscono, in qualche modo, un espediente narrativo, ma anche perché, nell'epilogo della sua narrazione, la scrittrice inglese riassume in maniera consapevole i connotati del vero amore, l'essenza profonda della vera felicità.
Indimenticabile.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Emanuel
  • 15/07/2021

peccato per la lettura

Una delle migliori storie della nostra Agatha Christie, letta dal peggiore lettore di Audible.
Forse ha un passato da attore o cantastorie,ma per questo lavoro la respirazione è importante, come il fatto che deglutire rumorosamente durante la lettura spezza il racconto e ne leva la fluidità.
In più non riesce a caratterizzare i vari personaggi, è una lettera monocorde che toglie vitalità al racconto.
Sembra mio nonno che mi legge un libro quando sono malata... potrebbe essere piacevole per i ricordi che mi fa affiorare,ma questo lavoro va fatto diversamente,non è per lettori improvvisati.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Laura
  • 07/07/2021

Storia appassionante

Forse è il libro più avvincente che ho avuto modo di leggere tra tutta la bibliografia di Agatha Christie.
La lettura di Ornatelli però non è certo tra le più piacevoli. Meno sospirata e respirata di altre che rendevano l’ascolto veramente insopportabile, direi che è stata tollerabile.