Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Arthur Schnitzler è uno scrittore conosciuto soprattutto per una nuova modalità di scrittura definita monologo interiore, attraverso la quale faceva parlare i suoi personaggi. Molto apprezzato da Freud, che riconosceva in lui intuizioni che a lui erano costate anni di studio.“Fuga nelle tenebre” fu completato nel 1917, ma pubblicato solo nel 1931, anno della morte di Schnitler, e tre anni dopo il suicidio della figlia, da cui lo scrittore non si riprese.

©dominio pubblico (P)2011 Gli Ascoltalibri

Cosa pensano gli ascoltatori di Fuga nelle tenebre

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • IM
  • 31/12/2019

Monologo interiore

L'autore applica il metodo di cui al titolo, da lui inventato ed acclamato perfino da Freud.
Diciamo che la scrittura è scorrevole ma il testo è molto impegnativo da seguire, proprio per questo suo metodo narrativo che allunga e si dilunga pure, lasciando poco spazio alla storia vera e propria.
La voce narrante non aiuta, sembra uscita da un rotocalco cinematografico d'altri tempi.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Barbara M.
  • 26/11/2020

Un viaggio nella follia

Assolutamente coinvolgente. Un crescendo di emozioni. La follia dal sapore onirico, lenta, confusa, tremenda.