Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 4,95 €

Acquista ora a 4,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

DESTINO DI DRAGHI (LIBRO #3 in L'ANELLO DELLO STREGONE) ci porta più a fondo lungo il viaggio epico che Thor compie per diventare un guerriero, attraverso il Mare di Fuoco fino all'Isola della Nebbia nella terra dei draghi.

Un luogo impietoso, abitato dai migliori guerrieri del mondo, in cui Thor si allena affinando sempre di più i suoi poteri e le sue abilità. Anche le sue amicizie si fanno più salde: lui e i compagni affrontano insieme avversità lontane da ogni immaginazione.

Ma mentre si trovano a dover affrontare mostri inimmaginabili, il Cento passa rapidamente da mero allenamento a una situazione di vita o di morte. E non tutti sopravviveranno. Lungo la via i sogni di Thor, insieme ai suoi misteriosi incontri con Argon, continuano ad assillarlo, spingendolo a tentare di capire di più sulla sua identità, su chi sia sua madre e su quali siano le fonti dei suoi poteri.

Quale sarà il suo destino? Una volta tornato all'Anello, le cose peggioreranno ulteriormente. Kendrick viene imprigionato, Gwendolyn si trova a dover sostenere la responsabilità di salvarlo, di salvare l'Anello eliminando suo fratelllo Gareth. Cerca, insieme al fratello Godfrey, degli indizi che li conducano all'assassino di suo padre e, durante la ricerca, i due si avvicinano sempre di più, uniti per la stessa causa.

Ma Gwendolyn, spingendosi troppo oltre, viene a ritrovarsi in pericolo di morte e si troverà con l'acqua alla gola. Gareth tenta di sollevare la Spada della Dinastia e impara cosa significhi diventare Re inebriandosi di abuso di potere. Governa spietatamente e diventa infine paranoico. Mentre il cappio si stringe sempre più attorno all'assassino del Re, i McCloud attaccano a fondo l'Anello, e la Corte del Re si ritrova in una posizione sempre più precaria.

Gwen attende con trepidazione il ritorno di Thor, desidera ardentemente di stare insieme a lui perché il loro amore possa fiorire. Ma con forze di potere così disposte è in dubbio che ciò possa mai accadere. Thor sopravviverà al Cento? La Corte del Re collasserà? Verrà trovato l'assassino di MacGil? Gwendolyn tornerà a riunirsi a Thor? E Thor capirà finalmente il segreto del suo destino?

Con la sua sofisticata struttura e la sua caratterizzazione, il DESTINO DI DRAGHI è un racconto epico che narra di amici e amanti, rivali e saguaci, cavalieri e draghi, intrighi e macchinazioni politiche, maturazione, cuori spezzati, inganno, ambizione e tradimento. È un racconto di onore e coraggio, fato e destino, e stregoneria.

È un fantasy che ci porterà in un mondo che non dimenticheremo mai e che affascinerà persone di ogni genere ed età. È composto di circa 70.000 parole. Sono disponibili anche i libri 4-10 della stessa serie!

©2020 Morgan Rice (P)2020 Morgan Rice

Cosa pensano gli ascoltatori di Destino Di Draghi

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    96
  • 4 stelle
    42
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    101
  • 4 stelle
    25
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    80
  • 4 stelle
    42
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Samuela
  • 01/08/2020

abbandonato a metà

Ho dato 3 possibilità a questa serie ma non riesco ad andare avanti, il racconto si fa sempre più scadente (e non so se dipende dalla scrittura o dalla traduzione), lo svolgimento sempre più piatto, le situazioni sempre più improponibili e assurde.
Il re patricida che manda il suo famosissimo e spietato amico tagliagole a uccidere/minacciare la sorella è un chiarissimo segno di quanto sia colpevole e di quanto sia stupido (come non farsi sgamare proprio), e lei ovviamente riesce a sfuggirgli anche se è nuda e disarmata. Quando si dice la credibilità.
Il cavaliere più famoso del reame che rifiuta ogni donna e poi casualmente si innamora a prima vista di una serva, proprio nel momento in cui sta dicendo che nessuna lo interessa ai compagni cavalieri, poi piomba nella taverna pretendendo che sia portata da lui e dicendole "io ti voglio sposare e basta, quindi pago il tuo padrone così tu sei libera e puoi diventare mia moglie". La prima parte sfiora il ridicolo, la seconda la schiavitù.
Da amante dei felini, mi infastidisce anche il comportamento dell'animaletto di Thor, un leopardo (o ghepardo? non ricordo) selvatico che si comporta come un cane non si può sentire, oltre ad essere assurdo.
In questo terzo libro anche il narratore inizia a incespicare dividendo le frasi malamente, leggendo con un'intonazione sbagliata, confondendo la voce gutturale con i bisbigli.
Basta, non riesco a tollerare più di così.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 19/01/2021

bellissimo

mi è piaciuto molto! soprattutto quando il narratore esclama:scosse la testa! a parte gli scherzi bello

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Paolo Marighella
  • 05/10/2020

Piacevole

Forse mi sto abituando allo stile di scrittura ma devo dire che a parte certe eccezioni, la storia si sta facendo sempre più interessante ed avvincente

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • marcello
  • 03/08/2020

Meglio

La storia si arricchisce rispetto ai 2 libri precedenti ampliandosi ad altri personaggi oltre il protagonista ma permane un pò banale e con varie incongruenze. Si vede comunque il segno di una maggiore maturazione della scrittrice. Ottimo il narratore