Un'Impresa da Eroi

L'Anello dello Stregone 1
Serie: L'Anello dello Stregone, Titolo 1
Durata: 9 ore e 9 min
4,3 out of 5 stars (90 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Dall'autrice best-seller Morgan Rice giunge il primo capitolo di una nuova serie fantasy. UN'IMPRESA DA EROI (LIBRO 1 nell'ANELLO DELLO STREGONE) ruota attorno all'epica crescita di un ragazzo speciale, un quattordicenne proveniente da un piccolo villaggio ai confini del Regno dell'Anello.

Il più giovane di quattro fratelli, il meno favorito del padre, odiato dai suoi fratelli, Thorgrin, sente di essere diverso dagli altri. Sogna di diventare un grande guerriero, di entrare tra gli uomini del Re e proteggere l'Anello dalle orde di creature che popolano l'altra parte del Canyon.

Quando raggiunge l'età giusta ma il padre gli vieta di tentare l'ingresso nella Legione del Re, Thor rifiuta di prendere quel 'no' come una risposta definitiva: si mette in cammino da solo, determinato a farsi strada all'interno della Corte del Re ed essere preso sul serio. Ma la Corte del Re è impegnata con i propri drammi familiari, lotte di potere, ambizioni, gelosia, violenza e tradimento.

Re MacGil deve scegliere un erede tra i suoi figli e l'antica Spada della Dinastia, la sorgente di tutto il loro potere, giace ancora intatta in attesa del prescelto. Thorgrin si presenta come un outsider e lotta per essere accettato e per far parte della Legione del Re. Thorgrin viene a scoprire di avere misteriosi poteri per lui stesso incomprensibili, capisce di possedere un dono speciale e un altrettanto speciale destino.

Contro ogni opposizione, si innamora della figlia del re e mentre la loro relazione proibita sboccia, Thor scopre di avere dei potenti rivali. Mentre combatte per dare senso ai propri poteri, lo stregone del re lo prende sotto la propria ala protettiva e gli racconta della madre che non ha mai conosciuto, di una terra lontana, oltre il Canyon, addirittura al di là della terra dei Draghi.

Prima che Thorgrin possa avventurarsi all'esterno e diventare il guerriero che desidera, deve portare a compimento il suo allenamento. Ma questo rischia di essere interrotto quando Thor si trova proiettato nel bel mezzo dei complotti e contro-complotti reali, che minacciano il suo amore e lo mettono al tappeto - e l'intero regno con lui.

Con la sua sofisticata struttura e caratterizzazione, UN'IMPRESA DA EROI è un racconto epico di amici e innamorati, di rivali e seguaci, di cavalieri e draghi, di intrighi e macchinazioni politiche, di crescita, di cuori spezzati, di inganno, ambizione e tradimento. È un racconto di onore e coraggio, di fato e destino, di stregoneria.

È un fantasy che ci trasporta in un mondo che non dimenticheremo mai, e che affascinerà lettori di ogni età e genere. Il libro è costituito da 82.000 parole. Il secondo libro della serie verrà presto pubblicato. Tradotto da Annalisa Lovat.

©2020 Morgan Rice (P)2020 Morgan Rice

Cosa pensano gli ascoltatori di Un'Impresa da Eroi

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    50
  • 4 stelle
    25
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    57
  • 4 stelle
    16
  • 3 stelle
    10
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    45
  • 4 stelle
    23
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Hendrixct87
  • 06/07/2020

Banale.

Per quanto la voce narrante faccia un ottimo lavoro di lettura il problema rimane il libro. Gli eventi narrati sono molto banali e già visti, senza avere mai un singolo guizzo di novità o personalità. Non so se per colpa della traduzione o proprio per incapacità autoriale la lettura spesso presenta aspetti tecnici che fanno storcere il naso. E' brutto trovarsi davanti a fantasy di ispirazione classica ed epica che usano termini come "Outsider" per indicare l'ultimo arrivato o " si sentiva la testa incasinata" ecc. Tutte parole o frasi che si andrebbero ad associare a un altro tipo di narrazione. Inoltre è veramente snervante sentire quante volte viene ripetuto il nome del protagonista invece di usare pronomi, aggettivi, sinonimi o sottintesi per narrare le sue azioni . In poche frasi vi ritroverete a sentire "thor qui, thor la thor questo". La storia propone una sequela di eventi che si concatenano uno dopo l'altro nel giro di qualche giorno ma in maniera impossibile. Senza contare che spesso è lo stesso autore a perdere il filo temporale raccontando eventi avvenuti nello stesso momento , nella stessa città ma con climi veramente diversi (giornata fredda per uno e per l'altro bella giornata d'estate). Nel giro dello stesso giorno il protagonista si trova a fare così tante cose da chiederti come sia possibile, forse per via dei due soli? ma le energie di un quattordicenne e dei suoi amici sono quelle per tutti. A proposito di amicizie ,queste , come anche altri tipi di legami, si formano nel giro di due parole e solo per via di una "chiamata del destino" (concetto che nel fantasy ci potrebbe stare) ma è ancora più fastidiosa la consapevolezza da parte di Thor che quei legami appena nati saranno sempre , ripeto sempre, "per tutta la vita". Tantissime cose che non funzionano nella trama, non per ultima la scelta di intraprendere un viaggio di mezza giornata pur rischiando consapevolmente di arrivare tardi a un appuntamento col destino e con la salvezza del reame. Non sto nemmeno a parlare di altri tipi di legami sentimentali,o di personaggi che vengono descritti in un modo dal narratore e poi ai fatti non rispettano quella descrizione ( tra tutti Garrett e la Regina) . Oppure termino con i suoi fratelli ,che dopo averlo odiato e perseguitato per tutta la vita, vengono accantonati di lato nella storia pur vivendo nella stessa caserma ma terminando ogni forma d'interazione col fratello minore . il finale è un evidente "finalone di stagione" fatto apposta per convincerti a proseguire con i successivi libri, ma anche quello ha poco senso. Il re saggio e giusto, sempre e TROPPO facilmente riconoscente al protagonista, che proprio in quel momento cambia carattere e modo di relazionarsi col ragazzo (quando questa volta avrebbe un vero motivo per essergli grato) . Insomma, 9 ore di banalità e "sculate" del protagonista che mi sento di sconsigliare a chiunque.

4 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Alkiann
  • 24/09/2020

Banale

Il libro è una sequenza di eventi improbabili e scontati, poco verosimili. Il protagonista è al centro di talmente tanti eventi fortunati e protettori altolocati da risultare antipatico.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Walter
  • 03/09/2020

peccato serie di libri a puntate ...

molto bello ma con troppi avvenimenti impossibile essere contenuti in un libro .... e in effetti la storia continua per 6 libri

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • gabriele
  • 30/08/2020

banalotto ma di compagnia

storia semplice,vista e rivista...ma comunque di compagnia. è sulla stessa linea di "malice". Narratore bravissimo

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 26/08/2020

Inascoltabile

Il narratore è inascoltabile, la storia scontata non mi è proprio piaciuto, lasciato a metà

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 12/08/2020

Ho abbandonato a metà del terzo libro

Narratore eccezionale, ma non leggero più nulla di rice. È tipo il secondo libro che abbandono in vita mia, ma mi saliva letteralmente il nervoso. Non entro nel dettaglio per non fare spoiler, ma molti accadimenti e molte scelte dei protagonisti non avevano letteralmente senso.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • maurizio
  • 30/07/2020

incongruenze e banalità

il narratore è bravo, ma il testo è un guazzabuglio di banalità e incongruenze... se fosse sistemato potrebbe anche uscirne qualcosa di buono

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Giuseppe Mancini
  • 09/07/2020

Alti e Bassi

Si alternano momenti di noia a momenti di vero intrattenimento. Il narratore sembra Mazzoli durante una delle sue scenette. In totale, appena sufficiente

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Raddi
  • 08/07/2020

bello ma con qualche ma..

Il lettore è molto bravo, la storia è intrigante, l'unica pecca è che voene detto troppe, ma troppe volte il nome del protagonista, in un'ora di ascolto puoi sentirlo anche 100 volte.. un po' esagerato, molte volte nom serviva nemmeno dirlo..

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Samuela
  • 08/07/2020

Interessante

Come inizio non è male, la storia sembra interessante anche se in questo primo libro vengono solo accennati i personaggi e tutto resta indefinito, vista anche la durata molto breve. Leggerò sicuramente il secondo per vedere gli sviluppi. Il lettore è bravo ma vorrei dirgli che non è obbligatorio fare sempre SEMPRE la voce impostata, soprattutto leggendo una cosa priva di enfasi come i numeri dei capitoli.