Quando apri un ristorante...

La versione di Cracco
Letto da: Carlo Cracco
Durata: 25 min
2.5 out of 5 stars (2 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Carlo Cracco è entrato in cucina quand'era ragazzo, e da allora non ne è più uscito. Stregato da quel mondo fatto di grembiuli, disciplina e pentole fumanti, ha fatto della cucina la propria vita.

Oggi che il ragazzo è diventato uno chef apprezzato in Italia e nel mondo, è proprio la sua voce a raccontarci ingredienti, viaggi ed esperienze uniche. In questa serie di 15 racconti da 20 minuti è possibile esplorare un vero e proprio backstage gastronomico, dove i ricordi dello chef si intrecciano a letture, canzoni, film e aneddoti unici. Più di tutto, la Versione di Cracco è una storia d'amore; quella per un mestiere fatto di mani, testa e cuore, che parla una lingua universale, nutrita di curiosità e passione.

"Quando apri un ristorante...":
Il ristorante non è soltanto un luogo; è un corpo vivo. Allora aprire un ristorante significa partire da uno spazio vuoto e riempirlo, dandogli un'anima. A volte la scelta del "dove" può essere una folgorazione. Così imprevista e sconvolgente da lasciarti senza parole. Altre volte invece bisogna fare uno studio a tavolino più ragionato.


>> Questo podcast vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2018 Audible Studios (P)2018 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 2.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    0
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 3 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Storia

  • 2.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    0
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 20/05/2018

Noioso

L'argomento semplicemente non c'è è la lettera non esprime nessuna emozione, è piana e noiosa