Nuvole barocche

Letto da: Corrado Villa
Durata: 8 ore e 23 min
4.5 out of 5 stars (25 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

È sabato mattina e Genova si sta risvegliando da una notte di tempesta gelida. La pioggia ha smesso di cadere e il vento che soffia da est inizia a diradare le nubi lasciando intravedere i colori dell'aurora.

Ma non è il cielo ad attirare l'attenzione di un uomo in tenuta da jogging, quanto piuttosto un cumulo di stracci che giace sulla passeggiata a qualche decina di metri da lui. Mezz'ora dopo, il Porto Antico è invaso da poliziotti e agenti della Scientifica.

Il ragazzo è riverso a terra, il volto tumefatto, indosso un cappotto rosa shocking con cui, la sera prima, non era passato inosservato alla festa che si teneva lì vicino a sostegno delle unioni civili. Si tratta di Andrea Pittaluga, studente universitario della Genova bene e nipote di un famoso architetto.

Quando arriva sul posto in sella alla sua Guzzi, il vicequestore aggiunto Paolo Nigra ha già detto addio alla sua giornata di riposo e messo su la proverbiale faccia da poker che lo rende imperscrutabile anche ai suoi più stretti collaboratori.

Quarant'anni, gay dichiarato, nel constatare il feroce accanimento sulla vittima, Nigra fatica a non pensare a un'aggressione omofoba. Negli ultimi tempi non sono mancati episodi preoccupanti, da questo punto di vista. I primi sospettati, però, hanno un alibi e la polizia arranca nel tentativo di trovare altre piste.

Nigra è a mani vuote, una condizione che non gli dà pace. Lo sa bene Rocco, il suo compagno, che ne sconta il malumore, sentendosi rinfacciare per l'ennesima volta la scelta di tenere nascosta la loro relazione.

Il rischio che, questa volta, la giustizia debba rimanere senza un colpevole è reale. A meno di sospendere il giudizio e accettare il fatto che a dominare il destino degli uomini non sia altro che il caos.

©2019 Piemme (P)2020 Piemme

Cosa pensano gli ascoltatori di Nuvole barocche

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    17
  • 4 stelle
    5
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • robgiach
  • 21/09/2020

Una piacevolissima scoperta

Partendo da cliché certamente già abusati nella letteratura di genere (per rimanere nell’ambito del poliziesco genovese c’è molto degli schemi narrativi di Bruno Morchio e di Raffaele Malavasi) la coppia di autori riesce a rendere la storia con un brio, una leggerezza, una godibilità non comuni grazie anche ad una lettura che, caricando forse un po’ troppo gli accenti dialettali, accompagna adeguatamente i dialoghi brillanti e le situazioni da commedia giallo-rosa.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Otta
  • 20/09/2020

top

Bellissimo libro bella storia e letto benissimo. bella voce ottima lettura. da ascoltare non ve ne pentirete

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Anna Rita Moretti
  • 18/09/2020

molto carino

il libro mi è piaciuto molto, scorrevole, interessante la trama, ho trovato la lettura molto piacevole, anche se a tratti un po' esagerata soprattutto all'inizio ... ascolterò anche il successivo

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 18/09/2020

Giallo come tanti

L'omosessualità è trattata bene e col rispetto e la "normalità" che spesso manca, ma tolto questo non resta molto. il giallo è semplice e troppo lineare, senza né un guizzo né una risoluzione interessante. La lettura inoltre, soprattutto nei dialoghi, è stata un po' macchiettistica tra accenti (troppi) esasperati e voci femminili acute e finte. Nel complesso non lo consiglierei, mi aspettavo molto di più.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Nene
  • 17/09/2020

Originale e ben interpretato

Avvincente e scorrevole, mai banale, affronta il tema dell'omofobia con realismo senza mancare di ironia

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 14/09/2020

Piacevole scoperta

Mi è piaciuto per la sua intelligenza e la sua ironia. La lettura è più che piacevole e i personaggi simpatici, anche se qualcuno un po' troppo caratterizzato. Aspetto il prossimo lavoro