Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 10,95 €

Acquista ora a 10,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Siamo abituati a pensare che le foreste siano statiche, che stiano lì, immobili, da sempre. Ma non è così. Semplicemente vivono, e cambiano, a un ritmo più lento del nostro. C'è, tuttavia, un momento in cui abbiamo la possibilità di apprezzarne il cambiamento, e, ironia della sorte, è proprio quando vi si abbatte una calamità o, come si dice in ecologia, un "disturbo". Che sia un incendio, un'alluvione, un'eruzione, ciò che segue non è l'estinzione totale. Al contrario. Disturbi di questo tipo sconvolgono un ecosistema, ma al tempo stesso aprono la strada a nuove specie animali e vegetali. Come le orchidee, ad esempio, che muoiono all'ombra fitta degli alberi, ma proliferano nei terreni aperti e assolati. O come le aquile, che battono le foreste disastrate perché, senza gli alberi, godono di maggiore visibilità sulle prede a terra.

Ed è proprio questa capacità di adattamento, questa naturale resilienza, ad accumunare i boschi e le foreste che Vacchiano ha incontrato durante la sua attività di ricerca e i suoi viaggi, e che racconta in questo audiolibro. Una resilienza acquisita grazie a milioni di anni di lenta evoluzione, che però potrebbe non bastare di fronte alle pressioni e ai cambiamenti estremamente repentini a cui stiamo sottoponendo la nostra casa comune da un secolo a questa parte. E quindi? 

Vacchiano indica una strada. Dal parco nazionale di Yellowstone negli Stati Uniti alla foresta pluviale delle isole Haida Gwaii nell'Oceano Pacifico, fino alla piemontese Val Sessera, ogni bosco rivela storie di connessioni: tra alberi e alberi, tra alberi e animali, tra alberi e acqua, o aria, o fuoco. Tra alberi e uomini. E anche, tra uomini e uomini. Dimostrando quanto siamo immersi negli ecosistemi che ci danno la vita. Siamo in relazione con ogni loro elemento. Che ne siamo consapevoli o meno, noi siamo una loro causa e un loro effetto. Le storie che Vacchiano racconta parlano di piante, boschi, foreste, ma soprattutto di noi, di come sapremo immaginare il nostro futuro in relazione all'ambiente che ci circonda.

©2019 Mondadori (P)2020 Mondadori

Cosa pensano gli ascoltatori di La resilienza del bosco

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    74
  • 4 stelle
    22
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    59
  • 4 stelle
    17
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    3
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    78
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Diego
  • 16/05/2020

Il bosco ci insegna

Libro interessante, è importante capire come il bosco sia in grado si far fronte agli eventi che la natura gli presenta.
Forse se qualche politico leggesse, o ascoltasse, questo libro.....

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Franz
  • 25/01/2020

Molto istruttivo

Un libro scritto bene, appassionante e di grande attualità. Da mettere in pratica i consigli

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Lorenzo
  • 24/01/2020

Ottimo

Un libro che coniuga perfezione scientifica e semplicitá di esposizione. Lettura buona ma non coinvolgente con numerosissimi errori di pronuncia tra cui mi preme segnalare: non si dice "Fríuli" ma "Friúli".
Meraviglioso per chiunque ami la natura e la voglia conoscere meglio.

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Alessio Nufrio
  • 27/07/2022

Non delude!!

Il libro non delude le aspettative. Carico di informazioni, a volte "tecnico", ma mai noioso.
Si impara tanto ascoltandolo, soprattutto si impara che gli alberi sono nostri alleati e dovremmo cominciare seriamente a dare loro l'importanza che meritano e che non gli abbiamo riconosciuto per troppo tempo!!

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 21/04/2022

Poco più che propaganda

Piacevole da ascoltare non ostante il tono rauco del lettore, banale e fazioso il contenuto tranne poche eccezioni di carattere scientifico: tutti i Mali del mondo (delle foreste) sono colpa del dissennato comportamento umano (occidentale) compreso quel fenomeno conosciuto come piccola era glaciale risalente a prima della rivoluzione industriale (!)... Nessun accenno alle responsabilità scellerate del modello economico incentrato sul consumismo e capitalismo predatorio e guerrafondaio tipicamente americano di recente adottato anche da paesi asiatici...
Unica soluzione proposta quella che gli individui si rinbocchino le maniche, ancora una volta nessun accenno o richiamo ai politicanti di turno che (sembra?) stiano facendo a gara per smantellare L'istruzione e sanità pubblica quando proprio queste ultime sono il fondamento della creazione di una società consapevolmente tendente alla resilienza.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Giordano Basso
  • 02/04/2022

I boschi tra sentimento e scienza

Ho trovato questo libro come una sorta di ibrido tra saggio divulgativo e trattazione scientifica.
Le esperienze di vita dell'autore stimolano l'immersione nella lettura, mentre il linguaggio tecnico, pur spiegando concetti per necessità semplificati, mantiene una certa complessità nella narrazione dei temi trattati.
Questa soluzione di mezzo in alcuni passaggi risulta un po' ostica, ma nel complesso l'ho apprezzata molto.
La voce di Bonavia sarebbe apprezzabile, se nn fosse che sembra parodizzare ogni vocabolo inglese..tipo Bryan de "I Griffin".

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Chiara T.
  • 05/10/2021

Splendido!

La lettura è da migliorare, ma il contenuto mi è piaciuto molto! Mi ha fatto apprezzare l'aspetto scientifico della ricerca sui boschi, su come conoscerli e preservarli. Io ne ho tratto tante splendide metafore sul nostro rapporto con la natura, e come diventare resilienti ascoltando le nostre radici. Del lettore: ottima intonazione, ma da migliorare dizione e accenti di pronuncia dei luoghi (italiani!). Se le incorrettezze di pronuncia non danno fastidio, lo consiglio caldamente!

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Andrea Bianchi
  • 31/08/2021

Ottimo libro per appassionati e non

Ecco un ottimo esempio di divulgazione scientifica fatta bene. Peccato per alcuni errori di pronuncia del narratore nei termini tecnici e nei nomi scientifici delle specie.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Davide
  • 24/06/2021

pessimo libro!

pessimo perché ripetitivo, di scarsi contenuti noti a tutti e pieno zeppo di storie personali per nulla interessanti. pessimo veramente, tanto quanto la lettura che si sforza di trasmettere un entusiasmo e positività falsa e monotona

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • FERRAMENTA DONATI SRLS
  • 01/04/2021

homo

problema nella registrazione, voce gutturale, quasi inascoltabile.
contenuto molto piacevole e completo di informazioni, ma soprattutto di amore per il mondo e per la professione che svolge l autore