Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 2,95 €

Acquista ora a 2,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

Immani distruzioni, milioni di vittime civili e militari, sterminio degli ebrei: un unico responsabile, Adolf Hitler. E un popolo, colpevole di aver favorito la sua ascesa e il suo fanatico antisemitismo, averne condiviso la politica e coltivato il mito nonostante i disastri della guerra e l'inevitabile avvicinarsi della sconfitta.

Allo storico si chiede di spiegare e di distinguere. Di ricostruire i meccanismi della presa del potere avvenuta per via legale da parte di un partito che allora era la maggiore forza politica del paese. Di analizzare le tappe e i meccanismi con cui si costruì il sistema di potere nazista e la sua rapidissima trasformazione in regime totalitario, con l'eliminazione fisica degli avversari politici. Di ricordare le ragioni del successo di Hitler nel restituire ordine al paese e prestigio alla nazione. Di misurare le dimensioni del consenso e il tasso di repressione.

Si scopre così che se tutto, salvo la sconfitta, sembrava enunciato nei programmi del dittatore tedesco, molte decisioni furono più improvvisate che programmate: il nazismo era un sistema di poteri spesso conflittuali tra loro, tenuti insieme dal carisma di uno solo. La Germania uscì distrutta dalla guerra ma le trasformazioni imposte dal nazismo con la definitiva sconfitta delle vecchie classi dirigenti e la modernizzazione tecnocratica favorita dal regime portarono il paese al rilancio del dopoguerra.

©2019 Gius. Laterza & Figli S.p.a. (P)Emons 2019. Edizione su licenza di Gius. Laterza & Figli S.p.a.

Cosa pensano gli ascoltatori di I volti del potere - Hitler e il nazismo

Valutazione media degli utenti. Nota: solo i clienti che hanno ascoltato il titolo possono lasciare una recensione
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    73
  • 4 stelle
    18
  • 3 stelle
    12
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    58
  • 4 stelle
    17
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    64
  • 4 stelle
    19
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Leo Bloom
  • 29/07/2022

"Io come storico mi accontento..."

un po' meno banale di altri libri su Hitler e il Nazionalsocialismo ma alla fine, in realtà, non se ne discosta.
Peccato. Vidotto come tutti gli storici di regime non ha il coraggio per affrontare la realtà storica sopratutto per quanto riguarda gli anni della guerra, dando per scontato e provato ciò che non è né scontato... né provato.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Hayat
  • 25/03/2022

Lezione completa ed esaustiva

Lezione completa ed esaustiva, offre una panoramica generale sul nazismo in modo puntuale, accattivante e preciso.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • OrsoVispo
  • 21/08/2019

Ottima lezione di storia

Veramente interessante questa lezione di storia del professor Vidotto. Non parla tanto dello sviluppo della seconda guerra mondiale, ma della presa del potere e dei lati meno conosciuti del dittatore tedesco.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 29/06/2019

Lezione interessante

Bella e approfondita analisi storica sullo stile di quelle universitarie. Anche la lettura è molto piacevole