Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Questo primo romanzo del Ciclo di Venere, del 1934, opera meno famosa dell'autore di Tarzan si inserisce nel filone della costruzione di un mondo utopico/distopico, filone iniziato da H. G. Wells nella Macchina del Tempo nel 1902.

In questo caso la società abita su Venere, pianeta che, a causa della fitta coltre di nubi, è stato sempre sconosciuto ai vari astronomi e scienziati, e ipotizzato come inadatto alla vita.

Lo stesso autore ha scritto altri cicli di romanzi di fantascienza, come il ciclo di Pellucidar e il ciclo di Marte. I suoi romanzi ricoprono un posto importante nella storia della fantascienza e offrono vari spunti di riflessione. Cornicemusicale: "suite di Venere" di Holst.

©2021 Silvia cecchini (P)2021 Silvia Cecchini

Cosa pensano gli ascoltatori di I pirati di Venere

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    2
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Non ci sono recensioni disponibili