Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

In quell'afosa giornata del 2 luglio, a Trieste la darsena accoglie le salme dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo e della moglie Sofia. Poi la messa funebre e il lungo corteo fino alla stazione della Ferrovia meridionale.

Fanno da sfondo a una tangibile commozione la solennità e il lutto, ma l'incrociatore Viribus Unitis sta simbolicamente a dire che c'è dell'altro; alla pietà per i defunti già va a braccetto il desiderio di vendetta, un sentimento primitivo che si annida dove non te lo aspetteresti: in società ormai moderne e solo apparentemente fedeli all'idea del progresso.

©2019 Gius. Laterza & Figli S.p.a. (P)Emons 2019. Edizione su licenza di Gius. Laterza & Figli S.p.a.

Cosa pensano gli ascoltatori di Guerra 1914-1918 - Prologo. A Trieste il funerale d'Europa

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    55
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    50
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    51
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 06/08/2020

Lezione formidabile!

La prima metà della lezione è travolgente: fatalità, necessità (presunta) e volontà individuali (amore, legami di sangue) si comprimono generando la Grande Deflagrazione.