Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Le "Armisanti", letteralmente "Anime Sante", sono gli spiriti venerati da un'antica credenza popolare siciliana. Si pregavano i dannati, quelli che in vita avevano sparso sangue e sofferenza nel mondo.

Bernardo Provenzano, Tommaso Buscetta, Nino Madonia, Matteo Messina Denaro: anche i boss di Cosa Nostra possono essere "Armisanti". Secondo il vecchio culto, rimarranno per sempre intrappolati in mezzo a noi, nell'attesa di redenzione. Così come gli spiriti delle loro vittime che, invece, attendono giustizia.

Sono persone comuni, come tutti noi: un medico brillante, la commessa di una lavanderia, un poliziotto semplice e un direttore di hotel. Morti ordinarie in un gioco pericoloso fra Stato e Antistato. Attraverso gli occhi delle Armisanti, la mafia è tutta un'altra storia.

Graziella nel paese delle meraviglie - Parte 1

A metà degli Anni '80, l'Italia vive uno dei suoi periodi più bui. Il terrorismo di matrice politica è una vera e propria emergenza, che lo Stato fa fatica a combattere.

Vengono uccisi giornalisti, esplodono treni con a bordo centinaia di innocenti, muoiono dei bambini. La terra trema. In Sicilia però c'è un piccolo paese che sembra estraneo a questa scia di sangue, un paese in cui le strade profumano di pane appena fatto e ciliegie.

È Saponara, dove vive la piccola Graziella Campagna. Ha diciassette anni e fa la stiratrice in una lavanderia, il suo mondo è una bolla di sapone rosa, in cui tutto va bene.

Graziella è buona, scherza con tutti i clienti, soprattutto con "l'Ingegnere", uno pieno di soldi che le fa in continuazione dei complimenti. Però quando Graziella svuota le tasche di un cappotto dell'Ingegnere, improvvisamente cade in un buco nero e viene risucchiata nell'universo sommerso che c'è sotto la lavanderia.

Nel mondo "dei grandi" niente è come sembra, il piccolo paese in realtà custodisce segreti di stato, legati proprio a quelle bombe che stanno esplodendo in giro per l'Italia.

Graziella una sera va a prendere la corriera per tornare a casa, ma a casa non ci torna più. Viene rapita, torturata ed infine uccisa con 5 colpi di fucile. Che cosa aveva scoperto?

©2021 Audible Originals (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Graziella nel paese delle meraviglie - Parte 1

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • giovanni
  • 04/04/2021

Un vero romanzo,

Pecoraro ha un grande modo di raccontare fatti successi in sicilia da vero giornalista!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Gianluca C.
  • 31/03/2021

il mio viaggio Milano Palermo.. tutto in un fiato!

Ho avuto la fortuna di ascoltare #armisanti #audible di Gaetano Pecoraro. L'ho ascoltato in auto nel mio ultimo viaggio Milano Palermo in auto.
Ho viaggiato con la mente e con l'anima, ad ogni momento di pausa, rimanevo con il fiato sospeso in attesa di ascoltare cosa da li a poco sarebbe accaduto. Molte storie le conoscevo, ma molti particolari inediti hanno arricchito la mia conoscenza come aver responsabilizzato la mia coscienza.
Per me che sono dislessico, è stato un'occasione straordinaria di informazione.
Una volta di più, devo dire che non possiamo far finta di niente.
Consiglio vivamente a tutti l'ascolto di questi racconti magicamente raccontati da Gaetano Pecoraro.
Complimenti per il capolavoro!