Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Nel Medioevo le donne vivevano in una rigida sottomissione. Non assecondare la volontà della famiglia, non ubbidire agli uomini, padri, mariti o padroni, manifestare indipendenza di giudizio o di comportamento facevano di loro delle ribelli.

Ma non sono mancate sante, regine, badesse, semplici monache, umili contadine, serve, schiave, eretiche, streghe, prostitute che hanno scelto di sottrarsi a destini segnati, resistendo, opponendosi, fuggendo. Donne decise a viaggiare, conoscere, insegnare, lavorare, combattere, predicare.

O semplicemente a difendersi da un marito violento, da un padrone brutale. O a salvarsi la vita, scampando ai roghi dell'Inquisizione. Da Margery Kempe a Giovanna d'Arco, da santa Brigida a Eleonora d'Aquitania, alle tante ignote o dimenticate donne in fuga verso la libertà.

©2017 Società editrice il Mulino Spa (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Donne in fuga

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    16
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • maurizio
  • 20/06/2021

noiaa

se le storie fossero state scritte meglio sarebbe stato un bel libro, invece è un brodo annacquato in cui un concetto viene ripetuto troppe volte.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Giuseppe de Rosa
  • 09/06/2021

una finestra sul passato

molto di quanto raccontato è prevedibile, immaginabile, facilmente tracciabile nei residui che ha lasciato oggi in una società che vuole presentarsi quale emancipata ed egalitaria quale la nostra. Un filo rosso che lega passato e presente rendendolo vivo e doloroso da fonti storiche. Donne realmente esistite, realmente vittime di una società creata dagli uomini e per questi. Preconcetti che strisicano sotto traccia oggi, clamorosi allora, sempre presenti, attenuati dal tempo, rielaborati in chiave moderna na pur sempre medievali. Una lettura illuminante per quel suo squarcio di luce su qualcosa di acontato ma mai così chiaramente riportato.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Carlo de Lauro
  • 12/04/2021

Interressante

Bellissimo saggio. Scritto e narrato benissimo. Donne che con coraggio, disperazione e ribellione ,affinché fossero riconosciuti i loro diritti,erano costrette a una vita di stenti e fughe. Complmenti alla narratrice.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 15/03/2021

Mai abbassare la testa

Libro pregevole, chiarisce la triste condizione delle donne, in un’epoca in cui dovevano sottostare al giogo delle leggi maschili, a prescindere dalle loro condizioni sociali. Consolante sapere che il desidero di ribellione non sempre veniva soppresso. Illuminante percepire come ad oggi è ancora presente il retaggio di una società maschilista e violenta.