Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

L'Europa moderna, nata con le grandi monarchie, tra guerre, conflitti religiosi, contese dinastiche, crisi sociali, e cresciuta nel rigoglio delle lettere, delle arti e della scienza, e nella rete della rivoluzione industriale, questa Europa solo nel 1848 trova finalmente una voce comune e un sentimento condiviso: il desiderio di libertà dei popoli.

La ventata di rivoluzioni politiche, le barricate di Parigi, Berlino, Milano, Vienna, Monaco, Budapest, Napoli, Palermo, le rivolte in Svezia, in Valacchia, a Cracovia, nella Posnania, le repubbliche di Roma e di Venezia, le idee, i progetti, le proteste: tutto un mondo che si risveglia e che unisce borghesi e proletari, liberali e operai, repubblicani, "comunisti" e cattolici progressisti, nella richiesta di diritti, di solidarietà e di giustizia. Ne seguiranno stragi, guerre perdute, disfatte in tutti i campi, processi e patiboli: una grande delusione. Ma il 1848 resta nella storia come il tempo magico e eterno di un'Europa unita nell'attesa di una umanità nuova.

©2019 Gius. Laterza & Figli S.p.a. (P)Emons 2019. Edizione su licenza di Gius. Laterza & Figli S.p.a.

Cosa pensano gli ascoltatori di Crisi e rivoluzione - 1848. L'Europa delle barricate

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    27
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    22
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    23
  • 4 stelle
    9
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 12/07/2019

Lezione interessante

Interessante lezione di storia sullo stile di quelle universitarie. Anche la lettura è molto piacevole