Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Un giornalista giovane e spiantato, Andrea Coriano, entra in un carcere per incontrare una detenuta, Cetti Curfino. Gli si pone davanti una donna prorompente, labbra carnose, corpo colmo, occhi che rivelano abissi.

Andrea ha letto la storia di Cetti sui quotidiani: una donna semplice, un marito che muore mentre lavora in nero, un figlio da sistemare e una lenta discesa nelle viscere di una società che sa essere molto crudele.

Una storia di politici senza scrupoli e amici fedeli, di confessioni improvvise e segreti infamanti, un caso che ha fatto molto parlare ma che adesso sta per spegnersi, ingoiato da altri clamori. Il giornalista ha subito creduto che la sua storia andasse raccontata e ora che se la trova lì, ferina, impastata di dialetto, dolore e femminilità, capisce di non essersi sbagliato.

Chi è Cetti Curfino? Qual è la storia che l'ha portata in carcere? Sarà in grado di aprire a lui - giornalista alle prime armi - la propria vita, i percorsi oscuri che l'hanno condotta fin lì? Andrea non ha molte armi professionali in tasca, e nemmeno molti strumenti di seduzione, in verità. Al più, può sfoderare con una certa autoironia le proprie difficoltà. La vita con zia Miriam ad esempio, e le corse in macchina per portarla in giro con il suo festoso gruppo di amiche di mezza età, vedove ringalluzzite dalla gioia di godersi la stagione del tramonto.

La voce di Cetti, però, non gli dà tregua: vibrante nel suo italiano imperfetto, sembra salire dalle profondità della terra di Sicilia.

©2018 La nave di Teseo Editore Srl (P)2020 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Cetti Curfino

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    68
  • 4 stelle
    39
  • 3 stelle
    15
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    5
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    79
  • 4 stelle
    28
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    57
  • 4 stelle
    39
  • 3 stelle
    17
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Kindle
  • 22/03/2020

VERAMENTE BELLO

SOriginale, scritto bene, storia originale nella sua normalità. Mi è piaciuta molto ed è stata interpretata da dio. Bravi tutti.

1 person found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Iris Chiesi
  • 20/03/2021

Deludente

L'idea poteva anche essere bella, ma alla fine la vicenda risulta poco coinvolgente.
La scrittura è molto zoppicante, prolissa e manierata, e buona parte del racconto è occupato dalle vicende della zia, che immagino che vorrebbero essere divertenti ma non lo risultano particolarmente.
La lettura della parte femminile è forse un po' troppo caricaturale, la lettura della parte maschile presenta troppe pause e rompe il poco ritmo della narrazione.
Deludente.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Marilde B.
  • 17/03/2021

Delusa dal finale

Romanzo ben scritto e ben interpretare dai lettori. Una bella storia che, a mio avviso, avrebbe avuto maggior successo se avesse avuto un finale un po' più costruito. L'impressione è quella di un finale improvviso, quasi mancasse un capitolo conclusivo.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Concetta Vasta
  • 23/11/2020

ben fatto!

bella storia perché vera, triste , amara ma anche piena di speranza. cetti è tutte noi, soprattutto noi donne siciliane, ma è tutte le donne fragili e forti che nessuno può piegare. si piega ma non si spezza, cetti curfino.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Stella
  • 15/11/2020

Ascoltatelo assolutamente

Una voce forte e vera impastata di dialetto che ti tocca in fondo al cuore, letto ed interpretato magistralmente! Bellissimo libro

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Lucia Maria Collerone
  • 29/09/2020

Storia di una combattente

Storia appassionante e sconvolgente nella sua crudezza. Scritta con un ritmo veloce e coinvolgente con una scrittura pulita e ricca. Personaggi vividi e veri, da fare accapponare la pelle. Lo comprerò in cartaceo e lo terrò nella mia libreria tra i migliori libri letti nella mia lunga storia di lettrice appassionata di storie che ti segnano l'anima.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 02/09/2020

Originale!

Il libro mi è piaciuto e anche la voce narrante. Ho immaginato i personaggi come in una fiction a partire da Cetti. La zia è proprio come deve essere. Il protagonista è un po' tutti noi

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Massimo
  • 25/08/2020

Lettura divertente

Questa lettura mi ha catturato via dal mondo per la sua durata. Mi ha divertito per il tono adottato, per le parole storpiate, per il dialetto sguaiato, asciutto e tagliente ma anche comico e astratto.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 20/06/2020

Bellissima storia molto interessante e originale

L'interpretazione del lettore utilizza uno stile giornalistico, ma dalla lettura traspaiono emozioni e sentimenti.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Flavia
  • 22/04/2020

Una madre

Ascoltato con piacere, narrazione partecipata. Fa riflettere sulla necessità di un certo grado di disincanto necessario per vivere.