Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Lorena, Nord-Est della Francia, zona di industria siderurgica una volta fiorente. Anni Novanta, quando la parola "globalizzazione" era ancora incomprensibile ai più. In una fabbrica, l'arroganza di un manager vanitoso provoca la protesta dei lavoratori che sfocia nell'occupazione degli stabilimenti. Potrebbe essere un'accesa vertenza sindacale e finire con un accordo, ma qualcuno vi vede un rischio maggiore. Allora un incendio può servire a bruciare tutto.

A Parigi, che sembra molto lontana, si sta giocando una grossa partita. E in via di privatizzazione un colosso dell'elettronica di proprietà statale che produce armamenti. Due gruppi sono in gara per l'acquisto; il vincitore assumerà una posizione dominante nell'industria mondiale della guerra. Lo scontro senza esclusione di colpi coinvolge un ex poliziotto, che si tira dietro alcuni fantasmi del passato. Presto dovrà fronteggiare una domanda minacciosa: che c'entra l'affare di Parigi con le piccole vite bruciate in quella cittadina del Nord-Est ? Fin dove arriva la combine della fabbrica d'armi?

©2018 Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency. Tradotto da Claudio Castellani (P)2019 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    2
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    2
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 3 out of 5 stars
  • 5 stelle
    2
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 23/12/2019

Deludente

Rappresentazione dei fatti e dei ruoli del tutto stereotipata: i dirigenti e gli investitori stranieri sono cattivissimi e rasentano il sadismo,le fabbriche....francesi,non cambogiane...sono luoghi di tortura stile lager...bah.Molto manicheo e,a livello narrativo,poco appassionante.Peccato perchè,sviluppato meglio,poteva essere molto interessante

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • ZAZICHI
  • 15/12/2019

La Francia che Macron non vede

"Vite bruciate” è un romanzo, ma definirlo “romanzo”, pur se esatto, al tempo stesso è riduttivo. È una storia fatta di storie che raccontano e spiegano molta di quella che è una cronaca quotidiana: che ci scorre sotto gli occhi, e le prestiamo una distratta attenzione; sbagliando. “vite bruciate” sono la descrizione di una certa Francia,quella di Macron non ha capito, non sa capire.
Non può non venire in mente il degrado della società francese attuale, se paragonata all’immagine che il grande Simenon ne aveva disegnato nei suoi tanti romanzi. Un Romanzo di denuncia. Prosa secca, asciutta, dura. La voce di Riccardo Mei mi ha fatto stridere la pelle. I toni duri freddi della sua lettura mi hanno gelato il cuore. Splendido, nella sua freddezza.