Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Nel gennaio 2017, in uno dei suoi ultimi atti esecutivi come presidente degli Stati Uniti, Barack Obama concesse la grazia a Chelsea Manning. Imputata con 22 capi d'accusa, Manning avrebbe dovuto affrontare ancora una pena di ventotto anni di reclusione per aver svelato a WikiLeaks documenti diplomatici e militari confidenziali del governo degli Stati Uniti.

L'ex militare fece parlare delle "talpe" americane prima ancora del caso Edward Snowden e le sue rivelazioni misero in scacco il governo del suo paese con un effetto domino che viene considerato persino uno dei detonanti delle cosiddette Primavere Arabe.

La storia personale di Chelsea Manning è molto complessa, costellata di problemi personali e ingiustizie governative, una storia che si è trovata sotto ai riflettori e che si intreccia con alcuni dei segreti più scottanti dello Stato americano.

Per capire meglio la concessione della grazia a Chelsea Manning e lo scandalo mediatico che ha suscitato, è necessario partire dall'inizio di questa complessa storia e conoscere alcuni fatti importanti che si nascondono dietro a questo polemico caso.
©2017 Area51 Publishing (P)2017 Area51 Publishing

Cosa ne pensano gli iscritti

Non ci sono recensioni disponibili