Sabotaggio olimpico

Le indagini di Pepe Carvalho 16
Letto da: Alessandro Budroni
Serie: Le indagini di Pepe Carvalho, Titolo 16
Durata: 3 ore e 50 min
4 out of 5 stars (14 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Barcellona, Olimpiadi del 1992. Pepe Carvalho è deciso più che mai a isolarsi dal mondo per un po'. Vuole sfuggire al delirio che invade la città. Charo, la sua compagna di sempre, se n'è andata, Biscuter, il suo cuoco di fiducia, è a Parigi per uno stage su minestre e consommé. Niente quindi lo trattiene in città, o almeno così crede.

Una notte però fanno irruzione in casa uomini armati, servizi segreti, uomini politici spagnoli e internazionali, presidenti di organizzazioni sportive, Nazioni Unite ecc... per chiedergli, o meglio ordinargli, di occuparsi di un caso delicatissimo e importantissimo: è in atto il sabotaggio delle Olimpiadi, hanno rapito alcuni sportivi, molti atleti bianchi stanno facendo delle cure per diventare di colore e quindi più forti negli sport, addirittura le stesse attrezzature sportive sono state manomesse con motori di ogni tipo per fornirle di capacità sorprendenti. 

Siamo davanti a un caso internazionale dalla portata storica. Chi c'è dietro i rapimenti? Forse gruppi marxisti che combattono il capitalismo? Una sera si presenta a casa di Carvalho una culturista serba, figlia di Tito, che afferma di sapere dove sono tenuti i sequestrati. Nel frattempo, la situazione internazionale si complica ancora di più: il presidente Bush è deciso a bombardare Barcellona, confondendola con Bagdad.

 Mettiamo assieme Pepe Carvalho e il suo mondo già un po' folle, personaggi dell'ambiente politico e culturale spagnolo e internazionale, rappresentanti religiosi, disquisizioni filosofiche. Agitiamo il tutto e versiamo. Il risultato è questo romanzo, delirante, onirico, assurdo, improbabile e geniale, come solo dalla penna di Manuel Vázquez Montalbán poteva uscire. Un romanzo che inquieta, non solo per questo ma anche per il suo esatto tenore profetico. Non una parola, non una frase sono scritte e pronunciate a caso, in tono neutro o semplicemente descrittivo. L'ironia e il sarcasmo pervadono il testo fin nel midollo, lasciandoci senza fiato e senza la possibilità di riposarci un minuto.

©2014 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. Tradotto da Hado Lyria (P)2019 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Lettura

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    12
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 3.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Emiliano
  • 06/06/2019

Da non leggere se non si conosce Carvalho

Il libro è uno scritto onirico dove le considerazioni solite, nel senso della frequenza e non della non-originalità, che accompagnano i libri di Carvalho, qui diventano un assolo di pensieri sul mondo, sulla Filosofia, sul materialismo e sulla realpolitik. La dimensione così impalpabile turba il lettore che non sa se imputare l’assenza di soddisfazione che il libro lascia con sé all’assenza di una storia fondata su basi reali, o al giudizio di merito sulle considerazioni proposte dall’autore.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 03/05/2019

Giallo interessante

Bellissimo giallo, degno dell'autore capace di inventare intriganti intrecci. Anche la lettura è molto piacevole