Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Ogni lunedì, chiacchiere sull'Occidente: così Massimiliano Panarari aprirà una finestra sui dibattiti culturali e politici dell'Italia, incurante dei confini geografici e delle maglie strette dell'attualità. Spunti, riflessioni, vecchi libri e nuove fonti per una cavalcata intellettuale che si annuncia appassionante.  

Le giovani generazioni lo sanno benissimo: le lingue sono fondamentali per la formazione, e per trovare un lavoro. La stessa cosa non vale tuttavia per gran parte della classe politica e dirigente italiana, particolarmente impreparata sulle lingue straniere. Quali sono le ragioni di questo handicap, che ci porta in netto svantaggio rispetto ad altri Paesi europei? Massimilano Panarari prova a rispondere a questa e altre domande.

>> Questo podcast vi è offerto grazie alla collaborazione esclusiva tra Audible e La Stampa.

©2020 GEDI News Network S.p.a. (P)2020 GEDI News Network S.p.a.

Cosa pensano gli ascoltatori di Quelli che (non) sanno le lingue (Parole e Crociate 28)

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 01/03/2020

Approfondimento interessante

Bellissimo approfondimento storico e sociale di avvenimenti contemporanei. Anche la lettura è molto piacevole. Bene