Perché gestiamo male i nostri risparmi

Letto da: Gianni Gaude
Durata: 3 ore e 33 min
4 out of 5 stars (10 recensioni)
Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Quali sono i meccanismi psicologici che ci guidano nell'investimento dei nostri risparmi?

Emozioni, paure, illusioni, orizzonti temporali troppo corti spesso ci ingannano, facendoci temere perdite improbabili, o dare per certi guadagni altrettanto improbabili.

Nessuno è immune da rischi ma è possibile adottare alcune strategie per rendere noi e il nostro patrimonio meno vulnerabili.

Un manuale di autodifesa, che affronta anche il tema cruciale del passaggio dei beni alle nuove generazioni: in un'epoca in cui sarà sempre più difficile risparmiare, occorre attrezzarsi perché la ricchezza del passato possa trasmettersi crescendo di valore.

©2018 Società editrice il Mulino Spa (P)2020 Audible Studios

Cosa pensando gli ascoltatori di Perché gestiamo male i nostri risparmi

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Antonio 7388
  • 31/07/2020

Interessante libro, spazia sui risparmi sul PIL...

Interessante libro, spazia sui risparmi sul PIL e molto altro.
MI chiedo come mai nessuno fa un piano sulle obbligaziozioni (usando i soldi investiti), che permetta di costruire, agevola o acquistare aziende a produrre in Italia. Sfruttando le conoscenze ed ampliandole nel mondo come hanno fatto tante altre come tim enel fiat...
Diminuirebbe l' immigrazione, l'Italia sicuro si arricchisce e porta prestigio,nel mondo.....