Orfani bianchi

Letto da: Lorenza Indovina
Durata: 7 ore e 17 min
4.5 out of 5 stars (192 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Mirta è una giovane donna moldava trapiantata a Roma in cerca di lavoro. Alle spalle si è lasciata un mondo di miseria e sofferenza, e soprattutto Ilie, il suo bambino, tutto quello che ha di bello e le dà sostegno in questa vita di nuovi sacrifici e umiliazioni. Per primo Nunzio, poi la signora Mazzanti, "che si era spenta una notte di dicembre, sotto Natale, ma la famiglia non aveva rinunciato all'albero, ai regali e al panettone", poi Olivia e adesso Eleonora. Tutte persone vinte dall'esistenza e dagli anni, spesso abbandonate dai loro stessi familiari. Ad accudirli c'è lei, Mirta, che non li conosce ma li accompagna alla morte condividendo con loro un'intimità fatta di cure e piccole attenzioni quotidiane.

Ecco quello che siamo, sembra dirci Manzini in questo romanzo sorprendente e rivelatore con al centro un personaggio femminile di grande forza e bellezza, in lotta contro un destino spietato, il suo, che non le dà tregua, e quello delle persone che deve accudire, sole e votate alla fine. "Nella disperazione siamo uguali" dice Eleonora, ricca e con alle spalle una vita di bellezza, a Mirta, protesa con tutte le energie di cui dispone a costruirsi un futuro di serenità per sé e per il figlio, nell'ultimo, intenso e contraddittorio rapporto fra due donne che, sole e in fondo al barile, finiscono per somigliarsi.

Dagli occhi e dalle parole di Mirta il ritratto di una società che sembra non conoscere più la tenerezza. Una storia contemporanea, commovente e vera, comune a tante famiglie italiane raccontata da Manzini con sapienza narrativa non senza una vena di grottesco e di ironia, quella che già conosciamo, e che riesce a strapparci, anche questa volta, il sorriso.
©2016 Chiarelettere (P)2018 Adriano Salani Editore

Altri titoli dello stesso

Narratore

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    132
  • 4 stelle
    45
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    130
  • 4 stelle
    41
  • 3 stelle
    7
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    118
  • 4 stelle
    42
  • 3 stelle
    11
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    2

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • daniela
  • 09/09/2018

tragico e veritiero una finestra su un mondo

affacciamoci, entriamo nella vita sacrificata delle nostre badanti e delle loro famiglie...ho sofferto molto leggendolo ma ci può aiutare a essere più umani

4 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 17/03/2019

Avvincente e originale. Analizza un problema vero

mi è molto piaciuto e mi ha commosso in più punti per la drammaticità bella situazione.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • f.scarni
  • 25/02/2019

dramma profondo

libro ben scritto.
fin dall'inizio la protagonista mi ha suscitato una profonda tenerezza sperando per lei in un lieto fine......

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 03/02/2019

Sicuramente da ascoltare

Ho ascoltato questa triste storia con grande emozione. Dovrebbe essere ascoltata o letta da tutti. In un mondo dove le persone giudicano senza riflettere in base a una razza, al colore o semplicemente per pura ignoranza. Dovremmo soffermarci a pensare che spesso dietro alle vite di queste badanti ci sono sofferenze fatte di fame, miseria e dolori atroci. Riflettiamo gente.. Riflettiamo...

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Amazon Customer
  • 20/02/2020

Uno sguardo diverso

Storia sconvolgente e cruda che induce ad una profonda riflessione su chi ci passa accanto ogni giorno .

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Fabiola De Franceschi
  • 12/02/2020

Speranza e dolore

Un pugno nello stomaco. E resti senza fiato... bravissimo Manzini in una forma non facile ma riuscitissima.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05/02/2020

Intenso

Che bello questo libro. Scritto da Manzini che dimostra una sensibilità non comune nei confronti di una realtà purtroppo comune. Lorenza Indovina con la sua splendida interpretazione ha contribuito magistralmente alla bellezza di questo libro. Consigliatissimo.
Ila_Due

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 28/01/2020

orfani bianchi

triste. terribilmente triste e reale. un contrasto di umanità avente la stessa sofferenza. una scrittura semplice senza sentimentalismi inutili. da ascoltare!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • pierre
  • 14/01/2020

Nella disperazione siamo tutti uguali

Nella disperazione siamo tutti uguali" così dice uno dei personaggi, ed è questo il senso del romanzo. Bellissimo...molto triste, umano e vero. Conoscevo Manzini per le avventure del vice questore Schiavone, ma ho scoperto un nuovo autore! ". Le vicende narrate sono molto tristi. Triste e ingiusta la storia di Mirta e Ilie fino all'estremo. In altro modo triste la storia di Eleonora, che pur nella sua ricchezza è una donna sola, malata e rifiutata. Un libro che fa riflettere molto!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • daniela
  • 17/12/2019

Peccato sia finito così...

Il libro mi è piaciuto molto ma la fine mi ha lasciato basita. C è stata una accelerazione nell epilogo della storia che mi è apparsa un po' frettolosa rispetto al ritmo narrativo precedente. È comunque un libro che consiglio assolutamente per la profondità dell indagine nel mondo interiore dei vari personaggi e per la cocente attualità del tema