Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
Acquista ora a 6,95 €

Acquista ora a 6,95 €

Paga usando carta che finisce per
Confermando il tuo acquisto, accetti le Condizioni d'Uso di Audible e l'Informativa sulla Privacy di Amazon. Tasse dove applicabili.

Sintesi dell'editore

L'odio è la malattia sociale del nostro tempo, stravolge coscienze e rapporti umani, si impadronisce delle nostre parole, è il grande incubatore della violenza.

Il nuovo audiolibro di Walter Veltroni è un viaggio nell'universo dell'odio che parte da un passato a cui dobbiamo impedire di ritornare (il ventennio fascista, gli anni di piombo) per approdare a un difficile presente segnato da una decrescita tutt'altro che felice, dalla mancanza di prospettive per i giovani in un Paese di vecchi, dalla paura di un futuro in cui a lavorare saranno le macchine e ad accumulare profitti i giganti tecnologico-finanziari. È questo il terreno di coltura di un odio alimentato e amplificato dai social, in cui le parole diventano pietre per colpire, non solo metaforicamente, chi è diverso per etnia, per religione, per inclinazioni sessuali, per opinioni politiche, chi è debole, chi appare come una minaccia o come un capro espiatorio.

L'odio sembra una valvola di sfogo, ma in verità ci rende schiavi, ci impedisce di comprendere la realtà, ci fa sentire più soli e infelici. E fa vacillare la democrazia. A chi semina odio e paura bisogna rispondere con il linguaggio della ragione e della speranza. "Se noi che odiamo l'odio troveremo le parole giuste, allora la libertà avrà un futuro. E nel futuro ci sarà libertà."

©2020 Rizzoli (P)2020 Rizzoli

Cosa pensano gli ascoltatori di Odiare l'odio

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    130
  • 4 stelle
    45
  • 3 stelle
    24
  • 2 stelle
    7
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    115
  • 4 stelle
    50
  • 3 stelle
    19
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    2
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    121
  • 4 stelle
    41
  • 3 stelle
    23
  • 2 stelle
    5
  • 1 stella
    1

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Settala
  • 09/10/2020

l'autore scrive la sua visione del mondo

il titolo non ha nulla o poco a che vedere con il contenuto.

parla della sua visione del mondo contemporaneo, visione che peraltro condivido ma senza dare risposte concrete.

cercavo un libro che si addentrarsi nella foschia dell'odio ma non è questo

1 persona l'ha trovata utile

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 08/04/2021

Deludente

Sono rimasta delusa dal contenuto, secondo me pieno di luoghi comuni.
Debbo dire che la lettura molto emotiva, mi ha fatto finire l’ascolto.
Bravissimo il narratore!

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 27/02/2021

temo il peggio

Veltroni è stimolato dalla sua carica umana universale; apprezzabile e condivisibile. purtroppo il suo augurio finale sembra trovare sempre meno attuazione nei fatti e corrispondenza nei comportamenti di molti leader politici...e degli elettori. la democrazia è insostituibile ma fallibile

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Bobo
  • 16/02/2021

Odio...un sentimento che per fortuna non conosco

Una bella analisi, riguardante un fattore, l’odio, che ormai sta permeando questa società, ove troppe volte vengono fatti e tenuti dei comportamenti, asserendo “ ma non l’ho fatto con cattiveria “. È vero l’odio è una cosa diversa dalla cattiveria, ma la linea che separa un comportamento ( la cattiveria), da un pur sempre sentimento (l’odio) è molto molto sottile. Una bella analisi.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Silvana
  • 23/01/2021

formativo

con questo aggettivo intendo dire che questo libro essere adatto a tutti, specialmente ai ragazzi per meglio comprendere cosa muova l'odio è quello che sta dietro l'odio in rete.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • capponi r.
  • 06/01/2021

saggio appassionato

saggezza buonsenso logica eppure il contenuto appare in assoluta controtendenza.Da leggere senza pregiudizi.
Pedagogico ed empatico

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • BARONE CATERINA
  • 01/10/2020

Molto interessante

Finalista al Premio Letterario Caccuri per la saggistica....ho trovato particolarmente interessante questo libro...che fotografa con lucidità ed obiettività i "malesseri" della nostra attuale società...spaziando dalla storia alla politica alla cronaca. In più punti illumina e fa riflettere! Letto dallo stesso autore crea un valore in più!!

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Andrea Donati
  • 28/08/2020

lo consiglio a tutti

molto interessante. un ottimo punto di vista su cosa succede in Italia e nel mondo ed inquina la vita di tutti noi.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Angie Dear
  • 07/08/2020

Analisi lucida e attuale

Mi sono lasciata attirare dal titolo. Poi ho scoperto un libro interessante, con una sintetica analisi storica, ma allo stesso tempo molto attuale.
Un applauso a Michele Maggiore.

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 13/06/2020

Riflessioni sulla società del nostro tempo

Libro breve ma intenso;personalmente avrei tralasciato lo snocciolamento dei dati percentuali ma comprendo anche le ragioni che hanno spinto l’autore a sottolinearli;linguaggio forbito e lettura piacevole;consigliato