Mi sa che fuori è primavera

Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

"Per essere felici non ci vuole quasi niente. Niente, comunque, che non sia già dentro di noi". 

Ferite d'oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un'antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore. Questa è la storia di Irina, che ha combattuto una battaglia e l'ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore. 

Irina ha una vita serena, ordinata. Un marito, due figlie gemelle. È italiana, vive in Svizzera, lavora come avvocato. Un giorno qualcosa si incrina. Il matrimonio finisce, senza traumi apparenti. In un fine settimana qualsiasi Mathias, il padre delle bambine, porta via Alessia e Livia. Spariscono. Qualche giorno dopo l'uomo si uccide. Delle bambine non c'è più nessuna traccia. Pagina dopo pagina, rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo libro un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l'amore che salda e che resta. 

Concita De Gregorio indaga a fondo una storia vera, creando un congegno narrativo rapido, incalzante e pieno di sorprese. Uno di quei testi in cui uomini e donne trovano qualcosa di sé.

©2015 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2019 Audible Studios
Mostra di più Mostra meno

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione complessiva

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    678
  • 4 stelle
    181
  • 3 stelle
    54
  • 2 stelle
    7
  • 1 stella
    3

Recensioni degli ascoltatori

Ordina per:
Filtra per:
5 out of 5 stars
Di marila il 28/12/2019

Libro doloroso ma necessario.

Concita De Gregorio con la consueta misura e delicatezza incontra Irina sensibile colta meravigliosa donna che affronta a testa alta la paura più grande che un genitore possa temere. Eppure il libro è un’ode all’amore declinato in tutte le sue singolarità. La vita continua ed è necessario dare un senso al dolore per sconfiggerlo, dare memoria a chi si è amato perché continui ad esistere. Dopo averlo ascoltato si sente il bisogno di abbracciare Irina e ringraziare l’autrice per averle dato voce.

Leggi di più Nascondi

6 people found this helpful

2 out of 5 stars
Di Cliente Amazon il 14/02/2020

Aria frutta essenzialmente

La lettura è pessima, lenta e noiosa come poche. Ciò non valorizza di sicuro il libro che di suo non è un granché. La parte di cronaca è molto interessante ma è spaventosamente appesantita da parti di riflessione noiose e fintamente profonde.

Leggi di più Nascondi

3 people found this helpful

5 out of 5 stars
Di Mara S. il 08/04/2020

Stupendo, letto dalla scrittrice con voce stupenda

Un libro che mi ha colpito l'anima, punti di riflessione importanti, letto egregiamente,con passione.

Leggi di più Nascondi

2 people found this helpful

5 out of 5 stars
Di Maria Luisa Sciacca il 02/01/2020

Emozionarsi é doveroso

È un libro introspettivo.. Capace di risintonizzarti col dolore di qst madre, di comprenderne il vuoto incolmabile.. È emozionante poter sentire col cuore quello che ha passato

Leggi di più Nascondi

1 person found this helpful

5 out of 5 stars
Di Utente anonimo il 01/06/2020

Terribile e profondo. Tocca il cuore.

Ispirato ad un fatto realmente accaduto. Il dolore di una madre spiegato con una precisione estrema, senza ricadere nel patetico.

Leggi di più Nascondi
5 out of 5 stars
Di daniluna il 29/05/2020

Struggente e terribile

..ma allo stesso tempo bellissimo. Necessario per poter affrontare le nostre paure più grandi. Narrato con intensità e maestria. Grazie!

Leggi di più Nascondi
3 out of 5 stars
Di Cliente Amazon il 28/05/2020

So cosa significa

Il contenuto del libro mi ha colto di sorpresa, avendo scorso solo distrattamente la sinossi. Il tormento di Irina merita tutto il mio rispetto, la sua lotta per le figlie Alessia e Livia non è illuminata nemmeno per un attimo dalla luce del perdono e della consolazione e si consuma a fatica fra mille tentativi, richieste di senso, che puntualmente cadono a vuoto. Il dolore da solo non uccide, e un nuovo amore diventa la scialuppa per affrontare nuovamente il mare della vita a testa alta, ma con la paura di creare imbarazzo ad essere se stessa e a raccontare la propria storia. La speranza di ritrovarle in vita vale quanto la vita stessa

Leggi di più Nascondi
5 out of 5 stars
Di Cinzia Costanzo il 26/05/2020

Ipnotico e coinvolgente

Ho amato la trama raccontata dalla stessa autrice ma ancor di piú viaggiare con lei attraverso i suoi pensieri, scoprire i suoi rapporti e la sua vita attraverso le lettere. Mi sono sentita sempre partecipe della vicenda.
Un punto di vista diverso dal solito, ricercato, minuzioso in ogni singola parola utilizzata. Un peso per ogni parola.
Fa riflettere su tanti aspetti. Grazie

Leggi di più Nascondi
5 out of 5 stars
Di Utente anonimo il 23/05/2020

profondità del dolore nella lievità delle parole<br />

meglio di un trattato sulla violenza psicologica e il potere, ma dove la forza del cuore emerge nella sua travolgente semplicità


Leggi di più Nascondi
5 out of 5 stars
Di Utente anonimo il 22/05/2020

Passione di una madre

È atroce e disumano che una madre subisca tutto quello che ha subito Irina

Leggi di più Nascondi