Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

C'è una generazione fatta di sms, gavettoni, crèpes alla nutella, professori frustrati; c'è la voglia di essere ascoltati e di giudicare la vita, gli adulti, l'ingiustizia. Ci sono Carlo e Alice: stessa classe e, a volte, stesso banco. Lui è meravigliosamente imbranato, senza modelli da incarnare, senza maschere. Lei si sente diversa, non omologata, è uno spirito critico e, al contempo, una sognatrice. Il loro cuore è ancora poco addestrato, bravissimo a sbagliare. E così Alice casca tra le braccia di Giorgio, nascosto e intrigante. Carlo si lascia sedurre da Ludovica, la classica ragazza facile che sa il fatto suo. Diciotto anni. Due ragazzi si affacciano su un mondo adulto che capiscono poco, tanto più se la scuola, la famiglia e gli amici si mettono di mezzo...

"Ma le stelle quante sono" è un romanzo senza peli sulla lingua, schietto, diretto, una freccia che va dritta al bersaglio. Una partita di ping-pong sentimentale. Con una bella ventata di romanticismo. Un libro a due facce. A due sessi. A due voci. Per un amore solo.


>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2012 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2017 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    14
  • 4 stelle
    7
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
    3 out of 5 stars
  • Interpretazione
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Fabio Prandini
  • 23 04 2018

Tenero

Se si è alla ricerca di una storia che tocca i sentimenti, questo è il libro giusto. Per ricordare, anche a chi ha una certa età, cosa vuol dire provare emozioni

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 28 06 2018

Delicato

È stato un ascolto piacevolissimo. E devo dire che, nonostante la brevità, ho preferito il punto di vista di Carlo. Un libro nostalgico per chi, come me, ha superato quegli anni da un po'!

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 05 03 2018

Le coordinate del piacere

Piccoli adolescenti crescono... L'autrice prende per mano e accompagna i protagonisti della sua storia alla scoperta dei primi amori, primi piaceri, litigate, rapporti familiari e scolastici, scoperte, emozioni, paure, esami di stato, progetti futuri. Una storia che potrebbe essere di ciascuno di noi ma scritta e letta senza retorica e banalità.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Federico Debernardi
  • 02 03 2018

Le stelle sono 5

Si, sono proprio 5, non una di più non una di meno.
Ci sono romanzi e ci sono poesie poi c'è Ma le stelle quante sono.
Le parole ti avvolgono come una coperta e ti scaldano il cuore.
Ci sono i pianeti e le stelle. I libri sono come pianeti riflettono la luce per riuscire a leggerli poi ci sono delle storie che sono come le stelle brillano di luce propria.
Grazie

Ordina per:
  • Totali
    1 out of 5 stars
  • Interpretazione
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • SCOTTA ALBERTO
  • 22 02 2018

Terribile

La fiera delle banalità. Scritto senza nemmeno tener conto della grammatica italiana. Si raccomanda alla signora Giulia Carcasi di ripassare almeno i congiuntivi. A mai più.