L'uomo della sabbia

Letto da: Stefano Sfondrini
Durata: 13 ore e 16 min
4 out of 5 stars (222 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Nel cuore di una notte d'inverno in cui la neve ricopre interamente Stoccolma, un ragazzo cammina lungo i binari di un ponte ferroviario sospeso sul ghiaccio, in direzione del centro. Perde sangue da una mano ed è in gravissimo stato di shock: nel suo delirio febbricitante, parla di un misterioso uomo della sabbia. Il ragazzo si chiama Mikael e risulta scomparso da dodici anni. Da sette è stato ufficialmente dichiarato morto.

All'epoca dei fatti, dopo lunghe ricerche, tutti hanno preferito credere che Mikael fosse annegato insieme alla sorellina, Felicia, scomparsa lo stesso giorno, sebbene i corpi non siano mai stati trovati. Tutti tranne il commissario Joona Linna. Lui ha sempre saputo che i due fratelli sono tra le numerose vittime del più spietato serial killer svedese, Jurek Walter, l'uomo che lui stesso ha catturato anni prima. Da allora Jurek Walter è detenuto in regime di isolamento nell'unità di massima sicurezza dell'ospedale psichiatrico Löwenströmska. Non può parlare con nessuno ed è costantemente sedato, ma niente riesce a domarlo. Il male che abita in lui è animato da una furia incontrollabile.

Con il ritorno di Mikael, però, tutto cambia. Nessun caso può considerarsi chiuso. E Felicia potrebbe essere ancora viva... L'unico a sapere la verità è Walter, l'unico uomo forse in grado di essere più pericoloso dietro le sbarre che da libero. Qualcuno deve introdursi nell'ospedale e conquistarsi la fiducia del serial killer, sperando di indurlo a parlare. E, soprattutto, sperando di sopravvivergli...

©2013 Longanesi (P)2019 Adriano Salani Editore

Altri titoli dello stesso

Cosa ne pensano gli iscritti
Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    107
  • 4 stelle
    68
  • 3 stelle
    32
  • 2 stelle
    10
  • 1 stella
    5
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    116
  • 4 stelle
    49
  • 3 stelle
    33
  • 2 stelle
    6
  • 1 stella
    5
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    95
  • 4 stelle
    61
  • 3 stelle
    33
  • 2 stelle
    10
  • 1 stella
    7

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 13/07/2019

stupendo

Non vorresti mai smettere di ascoltarlo tante sono le emozioni che suscita .ottima la voce narrante

5 people found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Anna Maria Lingeri
  • 22/07/2019

pessima interpretazione

non c'è l'ho fatta a finirlo, assenza d'interpretazione, non coinvolge, sembra la lettura di una lista della spesa

4 people found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Edo
  • 18/07/2019

carino

Trovo ci sia una difficoltà di base nei libri di autori Nord Europei, e cioè i nomi dei personaggi... si fa fatica a capire se siano nomi maschili o femminili...e, a me, genera non poca confusione. il lettore è bravo ad interpretare i vari personaggi ma ha un modo di leggere molto meccanico.

3 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Augusto Faccioli
  • 29/08/2019

Che pesantezza...

La trama, di per sè, è piuttosto interessante, ma la storia viene letta in maniera troppo piatta. Ci sono lettori che alterano la proprio voce al fine di far riconoscere il discorso diretto dei singoli personaggi, che piangono quando piange il personaggio e pronunciano le frasi ridendo quando i protagonisti ridono. Poi ci sono quelli che leggono tutto allo stesso modo... che la scena sia quella di un funerale, di una festa di compleanno o di un rapporto sessuale, il tono è sempre uguale. Non dico di mettersi ad ansimare, ma un minimo di interpretazione dovrebbe essere d'obbligo!

1 person found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • La Volpe
  • 10/12/2019

Esasperante

Non ce l'ho fatta a finirlo... Lento ma anche scritto male... La parola "dice" sarà ripetuta migliaia di volte.

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 24/11/2019

Così così

Intreccio un po' povero, lungaggini forse un po' inutili, ricorda un mix di film di genere per personaggi, situazioni, avvenimenti. Una lettura più partecipata avrebbe di certo aiutato molto. Il lettore è monocorde, noioso e nelle vocine dei personaggi femminili al limite del fastidioso. Non posso dire pessimo ma freddo e decisamente noioso. Sono convinta che, letto meglio, potrebbe risultare un romanzo quasi avvincente.

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • delfina
  • 05/11/2019

mitzi

Fino a metà del racconto mi é apparso interessante ma poi é diventato molto prolisso e proprio noioso . E poi insistenza su dettagli cruenti denota un compiacimento che non mi sento di condividere.Non lo rileggerei
Preferisco gli autori classici.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • maria
  • 16/09/2019

Privo di consistenza.

Fastidioso il tempo presente. Sembrano appunti per una sceneggiatura. Direi anche no. Perdita di tempo

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • LORNA
  • 14/09/2019

Appassionante, a volte troppo crudo

Un po' lungo, ma appassionante, praticamente non c'è un personaggio che non abbia qualche serio problema, dalla depressione alla psicopatica. Un po' estremo forse

1 person found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 10/09/2019

Non male

Adrenalinico e avvincente, sicuramente si fa leggere tenendoti col fiato sospeso fino all’ultimo. Ottimo intrattenimento. Ho trovato il finale un po’ esagerato e tirato per le lunghe, ma ciò non pregiudica l’effetto scacciapensieri di questo romanzo