Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Negli ultimi decenni abbiamo più volte sentito dire che il mondo "non sarà mai più lo stesso". È accaduto all'indomani dell'11 settembre, dopo la recessione del 2008-2009 e la crisi dei rifugiati nel 2015.

Tuttavia le cose cambiano non perché ci sia una volontà di cambiamento, ma "perché non si può tornare indietro". Mentre trascorreva il lockdown nella sua nativa campagna bulgara, Ivan Krastev, politologo e opinionista del New York Times, ha cominciato a interrogarsi sugli effetti della pandemia da Covid-19 e su come sarebbe cambiato il futuro.

Benché tracciare la storia di una trasformazione ancora in atto renda difficile avanzare delle ipotesi, è innegabile che l'esperimento sociale della quarantena abbia scoperto nodi politici ed economici irrisolti, che accomunano le singole realtà nazionali. In poche settimane, il "cigno grigio" della pandemia ha catapultato Stati e continenti nell'incertezza.

Dalla Cina all'Italia, dalla Svezia agli Stati Uniti. Tanto nelle democrazie liberali quanto nei regimi autoritari, però, i governanti si sono dimostrati sprovvisti degli strumenti interpretativi necessari per fronteggiare una crisi inedita rispetto a quelle più recenti e si sono ingenuamente ostinati a operare attraverso leggi d'emergenza.

Eppure, la pandemia produrrà cambiamenti irreversibili, e a farne le spese potrebbe essere soprattutto l'Unione Europea, insieme a uno dei fondamentali assunti comunitari, ovvero che l'interdipendenza generi sicurezza e prosperità.

Attraverso sette paradossi, Krastev analizza questo incerto presente, teatro tra gli altri del "fallimento dei leader politici mondiali nel mobilitare una risposta collettiva" a una crisi che non potrà essere superata senza un progetto politico responsabile e condiviso.

©2020 Mondadori (P)2020 Mondadori

Altri titoli dello stesso

Cosa pensano gli ascoltatori di Lezioni per il futuro

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    8
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    6
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    10
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Christian
  • 27/03/2021

FUTURoSTICO.

Interessante ed eterogeneo seppur un tantino ostico in certi passaggi.
Analisi lucida e forse anche pulita della situazione soprattutto grazie ai vari "link" e riferimenti storici presi ad esempio.
Per apprezzare appieno il contenuto andrebbe riascoltato (o letto).

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Barbara Olivieri
  • 14/02/2021

Interessante

Capitato per caso, questo audiolibro arriva da un suggerimento diretto di Audible.
Interessante riflessione sull’epoca Covid che stiamo vivendo e sui cambiamenti che sta operando nel nostro modo di vivere e nella nostra mentalità.
Un utile riepilogo che può fornire maggiore chiarezza.
Non un libro fondamentale, ma una lettura (ascolto) interessante.