Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Premio Campiello Opera Prima, finalista allo Strega, L'ultima estate di Cesarina Vighy ha ottenuto il plauso unanime della critica e conquistato migliaia di lettori. In classifica tra i libri più venduti e in corso di traduzione in vari paesi, viene ora proposto in versione audio da una delle migliori attrici italiane, Ottavia Piccolo. La sapiente e calda voce di Ottavia Piccolo ci conduce in un viaggio attraverso la vita della signora Z., veneziana d'origine ma trasferitasi giovanissima a Roma. Rievocati con incendiario senso dell'umorismo, sfilano fatti e misfatti, gioie e dolori di una vita, fino alla grave malattia neurologica che colpisce la protagonista.
(c)+(p) 2009 Emons Italia

Magnifico inno alla vita che era ed è
--Marino Sinibaldi.

Ottavia Piccolo trasmette, da grande attrice qual è, tutte le emozioni e le sfumature di L'Ultima estate
--La Stampa

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4,8 di 5
  • 5 stelle
    3
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Interpretazione

  • 5,0 di 5
  • 5 stelle
    4
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4,8 di 5
  • 5 stelle
    3
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Laura B.
  • 05 11 2017

Mi è piaciuto.<br />

il romanzo è letto magistralmente da Ottavia Piccolo e già questa interpretazione dà gusto alla narrazione.
La protagonista racconta la sua vita, dall'infanzia all'età matura quando viene colta da una malattia progressiva che non le lascerà scampo. Questo romanzo fa parte di quei filoni, sempre più frequenti negli ultimi anni, nei quali è descritta la quotidianità dei protagonisti, uomini o più spesso donne, nell'età della vecchiaia e della malattia.
È un genere che richiama la mia curiosità perché sviluppa il tema di come rapportarsi con il decadimento, inevitabile per tutti, delle proprie energie fisiche e psichiche. Gli accadimenti, le esperienze e le riflessioni, spesso in chiave ironica, sono in un certo senso formative.
Lo consiglio a chi, come me, è incuriosito da questo tema.

1 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione