Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Tre redattori editoriali, dopo aver frequentato a lungo autori che si dilettano di scienze occulte, società segrete e complotti cosmici, decidono di inventare, con avventata leggerezza, un Piano. Ma qualcuno li prende sul serio. Affabulatorio, incalzante e coltissimo, è questo un romanzo che spazia furiosamente nel tempo, dove fanno la loro comparsa una sterminata serie di personaggi, di miti, di leggende, dai Templari ai Rosacroce, dai Miti Celtici ai Culti dell'antico Egitto, dal Santo Graal ai Vangeli Apocrifi, da Napoleone a Hitler, a Cagliostro.
©2017 Giunti Editore S.p.A. / Bompiani (P)2017 Emons Italia S.r.l.

Altri titoli dello stesso

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4,3 di 5
  • 5 stelle
    37
  • 4 stelle
    15
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    2

Interpretazione

  • 4,9 di 5
  • 5 stelle
    58
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4,2 di 5
  • 5 stelle
    33
  • 4 stelle
    16
  • 3 stelle
    8
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2
Ordina per:
  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Conte Olaf
  • 12 12 2017

Geniale delirio semplicemente complesso

Non semplice, mai banale, coinvolgente.
Precursore di tanta letteratura su Graal e Templari, conduce il lettore a seguire le gesta dei protagonisti, ad immedesimarsi, a dubitare e fremere con loro fino all'ultima pagina.
La lettura di Tommaso Ragno è appassionata e appassionante e riesce a rendere coinvolgente anche i passi più complicati e cervellotici della narrazione.

5 su 5 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Alex
  • 23 12 2017

Magnifico!

Un capolavoro letterario letto con grande maestria. Come il precedente audiolibro di Eco, anch'esso targato Emons, il risultato è magnifico.

2 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • marco sangiorgi
  • 21 02 2018

pallosissimo

è scritto molto bene, ma devi proprio aver voglia di ascoltarlo perché Umberto Eco si perde in infiniti dettagli lasciando la storia del romanzo in un secondo piano

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Cliente Amazon
  • 19 02 2018

Bellissimo

Narrazione eccezionale, persino i momenti di vaga autoesaltazione letteraria scorrono in maniera incantevole. Grande opera

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Filippo
  • 14 02 2018

Gravante

Un racconto lungo, ricco di "incisi", che fanno sì che il lettore si perda un po'.
Un racconto nello stile di Eco, che arricchisce la trama con una serie infinita di congetture, riferimenti storici, scientifici, filosofici. Un grande albero da cui emergono decine e decine di rami.
Tutto ciò letto e interpretato magistralmente da Tommaso Ragno, cui va il merito di riuscire a mantenere il lettore (ascoltatore) lungo il sentiero della trama.

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Andrea Melani
  • 21 01 2018

Un saggio travestito da romanzo

Storia quasi inesistente. Alti contenuti ma non aspettatevi nulla di più di un saggio su templari e c.

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Stefano Mai
  • 29 12 2017

Complesso e interessante.

Interpretazione magistrale di Tommaso Ragno. Il
contenuto talvolta troppo didascalico. Nel complesso l' intreccio è avvincente.

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Paolino
  • 21 12 2017

Coinvolgente

Letto molto bene, trama appassionante che oscilla continuamente tra ossessione paranoica e ricerca dell’occulto. Lettura superba!

  • Totali
  • Interpretazione
  • Storia
  • Jean C.
  • 10 01 2018

Masturbazione autocelebrativa

In un’italia di gente che legge poco o nulla il prof. Eco si esibisce in un delirio di saccente inutilità poco verosimile. Banale da un punto di vista narrativo pieno solo di citazioni che servono a distogliere il lettore dalla trama piuttosto confusa. Grazie no.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione