Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Sergio Rizzo da molti anni racconta malefatte, scempi, collusioni e brutte figure della classe dirigente italiana. Il suo archivio pullula di episodi, ma la sua memoria ne conserva molti di più.

È da questa esperienza che nasce "Il facilitatore". Chi è il facilitatore? È un uomo che sta al centro di una fitta rete di conoscenze, interessi, legami che uniscono il potere legale a quello illegale, l'imprenditoria e la politica alla mafia e alla massoneria. Il suo compito è portare ordine nel caos, mettere in contatto chi decide e chi esegue, chi propone e chi approva. E far funzionare le cose, facendole scivolare lungo il binario giusto.

Adolfo Ramelli ha iniziato come giornalista all "Eco del Valdarno" e ha perso l'innocenza ancora giovane quando un industriale gli ha mostrato un rotolo di banconote che valeva molte volte il suo stipendio: in cambio di un favore. Un giornalista conosce tanta gente e molto in fretta soprattutto se segue la politica in un paese dove la politica è tutto. E così Adolfo in poco tempo dalla provincia è proiettato a Roma: a ventisei anni, con una Fiat 124 spider blu Francia e un piccolo appartamento vicino a Campo de' Fiori, si sente arrivato, ma è ancora lontano dall'immaginare dove la corruzione potrà portarlo.

Un affresco del potere italiano, una storia inventata in cui ogni particolare è tratto dalle inchieste di un grande giornalista, una ricostruzione impietosa della realtà con gli strumenti della fiction. Il romanzo-verità dell'autore de "La casta".


>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2015 Giangiacomo Feltrinelli Editore S.r.l. (P)2016 Audible GmbH

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 3 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 3 out of 5 stars
  • 5 stelle
    1
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1
Ordina per:
  • Totali
    1 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 25 01 2018

Libro furbo

l'autore spaccia per romanzo una lunga litania di notizie risapute omettendo di citarne i protagonisti veri affibbiando loro degli improbabili nomi finti. vi è inoltre una immensa contraddizione a mio avviso. a metà libro dice che la corruzione è italiana perché insita nella nostra storia ecc ecc (concetto alquanto abusato e retorico) ma verso la fine del libro fa una lunga lista di corrotti di tutto il mondo. la differenza? che all'estero li condannano. quindi l'assunto iniziale (in Italia siamo più corrotti che nel resto del mondo) decade è tutto assume il sapore rancido del parlare male di casa nostra magnificando l'estero senza avere la benché minima idea di cosa si stia parlando. un'esterofilia provincialotta che da un simile autore non mi sarei mai aspettato. per finire resta il mal di pancia nel ripercorrere per l'ennesima volta le malefatte dei ladri del passato del presente e , ahimè, del futuro.