I Fatali  Audiolibri

I Fatali

Ascolta gratis per i primi 30 giorni

Iscriviti ora
  • Lasciati ispirare da questo titolo ed esplora l’intero catalogo
  • Scarica tutti i titoli che vuoi e ascolta anche offline
  • Puoi cancellare l’iscrizione in ogni momento

Sinossi

"Chi insiste nell'idea peregrina che il racconto fantastico italiano è stato un episodio minore quanto tardo apparso sulla scena europea, non valuta appieno il contributo di Tarchetti". Tarchetti "per ardore sperimentale" scosse "la tradizione del fantastico con una invenzione formale che non avrà emulatori." Lo fece con i suoi Racconti fantastici e in particolare con il racconto I fatali. La realtà fisica viene confrontata con quella psichica; da questa analisi emergono casi fantastici, strani, inquietanti. E' con queste premesse che nei cinque "racconti fantastici" che scrive fra il 1867 e il 1868, ed in particolare ne "I Fatali", Tarchetti affronta vari fenomeni paranormali con ipotesi scientifiche in voga e cerca di intendere le verità dell'ignoto col linguaggio del racconto realistico. Le frasi introduttive e conclusive, che tendono a mettere in risalto la qualità scientifica e memorialistica del testo, non limitano la forte volontà di rinnovamento dell'autore che ricorre spesso a soluzioni formali innovative rispetto la recente tradizione del fantastico europeo. Il linguaggio sovente tecnico che utilizza nel racconto "I Fatali", favorisce l'avvio di una riflessione razionale che lascia però ben presto il posto al corso straordinario degli eventi. Nonostante le informazioni che vengono inizialmente fornite diano alla vicenda una apparente chiave realista e scientifica, ben presto il lettore deve affrontare e risolvere da solo le verità nascoste in esso. Il mondo fantastico prevale gradualmente su quello reale; al caos della vita naturale subentra l'ordine enigmatico di quella sovrannaturale.

Public Domain (P)2010 Bronteion

Info Titolo