Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

C'è stato un tempo nel quale i discorsi dei grandi leader cambiavano il corso della storia e spesso anche la vita quotidiana dei cittadini. Oggi prevalgono post, tweet, battute in tv di 30-45 secondi, che esprimono più o meno efficacemente emozioni e posizionamenti spesso effimeri. Nel passato, ma ancora oggi, i discorsi spingono invece ad argomentare, a spiegare, a far capire perché si sia arrivati ad una certa posizione e dove si voglia arrivare. Nella storia dell'Italia unita molti discorsi hanno lasciato il segno: Fabio Martini, fine analista politico della Stampa, parte da Camillo Benso Conte di Cavour e dal suo storico discorso del 1861 davanti al neonato Parlamento italiano e, una puntata dopo l'altra, arriva fino a Beppe Grillo.   

Tra i discorsi che hanno cambiato l'Italia non ci sono soltanto quelli dei politici. Lo dimostra quanto disse Federico Fellini nel 1960 durante la cerimonia in cui fu insignito, a Hollywood, dell'Oscar alla carriera. Un discorso breve e toccante, che si concluse con un'espressione commovente...

>> Questo podcast vi è offerto grazie alla collaborazione esclusiva tra Audible e La Stampa.

©2019 GEDI News Network S.p.a. (P)2019 GEDI News Network S.p.a.

Cosa pensano gli ascoltatori di Le lacrime di Giulietta (Così parlò 12)

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    6
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 02/03/2020

Approfondimento interessante

Approfondimento storico e sociale di avvenimenti contemporanei. Anche la lettura è molto piacevole. Molto bene