La felicità

Le lezioni di Paolo Crepet
Letto da: Paolo Crepet
Durata: 24 min
4.5 out of 5 stars (81 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Le lezioni di Paolo Crepet, uno dei più noti e illustri psichiatri e sociologi italiani, sono un'occasione di riflessione su alcuni dei temi più dibattuti della società in cui viviamo: dalle dipendenze alla violenza di genere, dalla disoccupazione giovanile alle nuove tecnologie, dai "millennials" alle famiglie arcobaleno.

L'autore stesso le definisce "appunti per un viaggio in cui ciascuno di noi ha un costante bisogno di orientarsi". Sono riflessioni lucide e ben documentate, sempre in equilibrio tra il rigore scientifico dello studioso e l'abilità del divulgatore, caratteristiche grazie alle quali Crepet si è conquistato un posto di primo piano sui media cartacei e televisivi.

Ogni uomo ha diritto a inseguire la propria felicità, all'interno del proprio tempo, ma questo diritto si attiva sempre in relazione alla società in cui vive. Nel mondo attuale, che moltiplica le relazioni e le occasioni sociali, aumenta il rischio di omologazione e appiattimento dei sentimenti?


>> Questo podcast vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2018 Audible Studios (P)2018 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    55
  • 4 stelle
    16
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    4

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    46
  • 4 stelle
    13
  • 3 stelle
    10
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2

Storia

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    51
  • 4 stelle
    14
  • 3 stelle
    3
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    4

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    2 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 02/06/2018

Il nulla elevato al quadrato

Questa sarebbe una lezione sulla felicità? Questa è il discorso che ti fa il vecchietto sulla panchina che si lamenta di tutto, dei giovani , della società, dell'. Dice che dovremmo avere più tempo per noi stessi: È arrivato il gemio!! Il fatto è che al giorno d'oggi non sappiamo come divertirci, come stare bene nel nostro tempo, con le persone con noi stessi, siamo pieni di aspettative e voglia di essere qualcuno è da qualche altra parte, questo è il problema ricorrente! Ah Paolo non hai messo manco uno straccio di soluzione, di creazione di un esercizio pratico che ti aiuti nella quotidianità a godere del momento presente, non un accenno alla bellezza della sensazione della tranquillita, della pace che deriva dall'accettazione totale, e non focalizzata a quello che vogliamo noi. Questa è la bellezza vera, di questo si deve parlare, cioè già lo sappiamo che il grande manager che lavoro h24 non è felice, dai su!!!
Paolo spero tu sia altro oltre a questo che dici in questo audiolibro altrimenti sei davvero banale e scontato.

2 people found this helpful

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Marco
  • 09/04/2018

La felicità questa sconosciuta

Primo ascolto di questa nuova serie e resto piuttosto favorevolmente colpito. A parte qualche banalità (i poveri felici, i ricchi infelici), il discorso di Crepet è interessante e si presta a diverse riflessioni che va no a favorire, ovviamente, l’autoanalisi. Quando siamo davvero felici? Se c’è malinconia, quasi sempre c’è stato i momenti di felicità che vorremmo recuperare. Ha ragione, a mio avviso, l’autore quando sostiene che la libertà - sostanzialmente essere se stessi - conduce vicino alla felicità. Anche se poi noi esseri umani abbiamo bisogno di essere conformisti per poter controllare quello che abbiamo intorno, affinché non sfugga al nostro, appunto, controllo. Meditiamo, meditiamo...

3 people found this helpful

  • Generale
    2 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 28/03/2020

Approccio limitante e puramente razionale

Siamo d’accordo su quanto importante sia essere creativi, accogliere l’imprevisto, le novità e dare spazio alle nuove passioni. Secondo Crepet è questo che smeriglia il cervello. Ecco, viene considerato solo il cervello...
Sono d’accordo sul tempo libero, regaliamocelo per aprirci al viaggio della fantasia e all’incontro della nostra anima antica. Ulisse insegna grazie al grande Omero.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Michele
  • 20/02/2019

chiacchiere

Una chiacchierata da bar piena di stereotipi, tipo che i miliardari non sono felici perché troppo intenti a contare i dobloni. Non c è solo zio Paperone

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Carlo Ceccopieri
  • 11/01/2019

Paolo Crepet.

Lettura superficiale della realtà eppure si dice analista, poi si contraddice colpevolizzando il lavoro e dicendosi lavoratore :un pasticcio completo.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • anto
  • 02/12/2018

messaggi semplici e immediati

ho apprezzato lo stile colloquiale di questa lezione.
l'acume e la professionalità dell'autore elargito con un semplice chiacchierata pirna di contenuti e di verità che ci danno spunti per riflettere

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Alessandro Costantino
  • 02/07/2018

25 minuti di felicità...!

Sagace e profonda riflessione sulla felicità. 20 minuti spesi benissimo per una rapida panoramica sull'uso del tempo e sulle relazioni che rendono la nostra vita pienamente realizzata.