Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Le "Armisanti", letteralmente "Anime Sante", sono gli spiriti venerati da un'antica credenza popolare siciliana. Si pregavano i dannati, quelli che in vita avevano sparso sangue e sofferenza nel mondo.

Bernardo Provenzano, Tommaso Buscetta, Nino Madonia, Matteo Messina Denaro: anche i boss di Cosa Nostra possono essere "Armisanti". Secondo il vecchio culto, rimarranno per sempre intrappolati in mezzo a noi, nell'attesa di redenzione. Così come gli spiriti delle loro vittime che, invece, attendono giustizia.

Sono persone comuni, come tutti noi: un medico brillante, la commessa di una lavanderia, un poliziotto semplice e un direttore di hotel. Morti ordinarie in un gioco pericoloso fra Stato e Antistato. Attraverso gli occhi delle Armisanti, la mafia è tutta un'altra storia.

Il poliziotto Agostino a caccia di mostri - Parte 3

Dopo 31 anni il processo per la morte del poliziotto Agostino non si è ancora concluso. Il padre ottantenne, che non taglia la barba da quel tremendo giorno di agosto, in cui il figlio, la nuora e il loro bimbo non ancora nato vengono assassinati, si ricorda di uno strano personaggio che gli aveva fatto visita poco prima che Agostino morisse. "Era brutto e aveva la faccia tutta rovinata" - dice.

Anche gli uomini d'onore di Cosanostra iniziano a parlare di quest'uomo dal volto sfigurato e molti di loro, sempre più spesso, lo accusano dell'omicidio del poliziotto. La procura cerca di individuare il personaggio con la grossa cicatrice, ma per anni nei fascicoli viene indicato solo con un soprannome: "Faccia da mostro".

I collaboratori di giustizia lo coinvolgono nelle principali stragi italiane, anche in quella di via D'Amelio, in cui morì Paolo Borsellino. Quando si parla di depistaggi e omicidi di Stato, Faccia da Mostro è sempre presente. Ormai è chiaro a tutti che l'eccidio del poliziotto Agostino sia avvenuto per proteggere interessi molto più grandi.

La sua è una delle storie più nere della Repubblica e anche il capitolo finale di questo viaggio fra vite mafiose e morti ordinarie di tanti innocenti.

©2021 Audible Originals (P)2021 Audible Studios

Cosa pensano gli ascoltatori di Il poliziotto Agostino a caccia di mostri - Parte 3

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    9
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Gianluca C.
  • 31/03/2021

il mio viaggio Milano Palermo.. tutto in un fiato!

Ho avuto la fortuna di ascoltare #armisanti #audible di Gaetano Pecoraro. L'ho ascoltato in auto nel mio ultimo viaggio Milano Palermo in auto.
Ho viaggiato con la mente e con l'anima, ad ogni momento di pausa, rimanevo con il fiato sospeso in attesa di ascoltare cosa da li a poco sarebbe accaduto. Molte storie le conoscevo, ma molti particolari inediti hanno arricchito la mia conoscenza come aver responsabilizzato la mia coscienza.
Per me che sono dislessico, è stato un'occasione straordinaria di informazione.
Una volta di più, devo dire che non possiamo far finta di niente.
Consiglio vivamente a tutti l'ascolto di questi racconti magicamente raccontati da Gaetano Pecoraro.
Complimenti per il capolavoro!

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Dario
  • 08/04/2021

ottimo

mi è molto piaciuto. , facile da seguire. spiega molto dettagliatamente i fatti. anche se sono delle tristi storie