Episodi

10 episodi
  • Come un ragazzo che gioca sulla neve

    Il mondo addosso 1
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Come un ragazzo che gioca sulla neve

    L'isola ha la sua testata giornalistica si chiama "Giglio News" l'ha creata un ragazzo una decina di anni fa, si chiama Giorgio Fanciulli. Giorgio quella notte sarà sul molo ad aiutare e a raccontare, raggiunto non si sa come prima dalla Rai, poi dalla BBC che vogliono una voce dall'isola per raccontare quel disastro. Giorgio è anche la persona che meglio racconta come è cambiata l'isola da allora.

    Mostra di più Mostra meno
    49 min
  • Mi hanno portato Gesù bambino

    Il mondo addosso 2
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Mi hanno portato Gesù bambino

    Lorenza vive negli Usa, ma è gigliese, figlia dei farmacisti dell'isola. È nata come scrittrice il giorno in cui la nave viene portata via, con una telefonata del suo editore. Per lei l'isola è il paradiso incontaminato dell'infanzia di ognuno di noi. È un luogo che è stato sconsacrato da quel relitto orribile, come anni prima avevano tentato di farlo mandando al confino su quelle terre due possibili terroristi, ma l'isola si era ribellata.

    Mostra di più Mostra meno
    40 min
  • Una nuova consapevolezza

    Il mondo addosso 3
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Una nuova consapevolezza

    Per un anno sull'isola è stata sempre estate perchè era piena di persone. Il comandante dei vigili, e l'ex guardiano del faro dell'isola ci raccontano come si sono mossi quella notte, e come la popolazione sia stata in grado di creare da zero, all'improvviso uno spontaneo meccanismo di protezione civile dal basso che è studiato in tutto il mondo.

    Mostra di più Mostra meno
    51 min
  • Per la seconda volta la storia passava dal Giglio

    Il mondo addosso 4
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Per la seconda volta la storia passava dal Giglio

    Gianni Rossi, ex commercialista, ex tabaccaio e ora vignaiolo, quella notte fa la spola con le scialuppe tra la nave e il molo portando a terra centinaia di persone. Verrà invitato in Russia ad un festival sul mar Nero dove verrà premiato per il coraggio e l'altruismo.

    Mostra di più Mostra meno
    44 min
  • Era Sempre estate

    Il mondo addosso 5
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Era Sempre estate

    Russel Rebello era indiano, sulla Concordia faceva il cameriere in uno dei ristoranti di bordo. Il suo corpo è stato l'ultimo ad essere estratto dalla nave. È accaduto 3 anni dopo quando la Concordia era a Genova. Suo fratello Kevin in Italia da anni ha raggiunto il Giglio pochi giorni dopo il naufragio e ci è rimasto mesi mettendo in pratica la più grande virtù degli uomini forti: l'attesa.

    Mostra di più Mostra meno
    42 min
  • Fino in Russia

    Il mondo addosso 6
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Fino in Russia

    Una coppia che si è formata grazie al naufragio, cercando informazioni sui social network e l'uomo che ha gestito le cose del porto del Giglio negli anni in cui era diventato un cantiere, ma anche uno studio televisivo e un campo di battaglia mediatico, con l'obiettivo per tutti di andare oltre alla tragedia per tornare alla vita di prima.

    Mostra di più Mostra meno
    48 min
  • Mi sono messo ad aspettare

    Il mondo addosso 7
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Mi sono messo ad aspettare

    Silvano che è stato uomo di mare e ora gestisce il bar sul porto che quella notte ha accolto 4000 persone, e Carlo che ha un negozio di alimentari, ma è un attore amatoriale e racconta lo spettacolo che ha cercato di esorcizzare le paure di quella notte attraverso i racconti dei gigliesi, su tutto Argentino, il vecchio marinaio dell'isola che ha girato il mondo sulle navi ma è tornato a guardarlo dalla sua isola.

    Mostra di più Mostra meno
    47 min
  • Tornare alla vita di prima

    Il mondo addosso 8
    Nov 18 2021

    La sera del 13 gennaio 2012 la Concordia, nave della compagnia Costa Crociere, si incaglia su uno scoglio dell'Isola del Giglio a 500 metri dal porto. Le vittime saranno 32. Il mondo arriva addosso ad un'isola che si trova lì, immobile da millenni in mezzo al Mediterraneo. Gli 800 abitanti di quell'isola accoglieranno, scalderanno e nutriranno i superstiti e quell'evento cambierà per sempre le loro vite. Questa serie racconta le loro storie.

    Matteo Caccia è stato sull'isola e la racconta come un grande laboratorio, in cui ognuno di noi attraverso le storie dei suoi abitanti può provare a capire come reagisce l'essere umano quando un imprevisto enorme e incredibile si presenta nelle nostre vite: sotto forma di un lutto, di una malattia, dell'amore che arriva o che se ne va, di una nave che si schianta sui tuoi scogli o di una pandemia che irrompe nella vita di un pianeta intero.

    Il sindaco e l'albergatore, il parroco e l'ex guardiano del faro, la signora che apre casa sua, e la suora che apre l'asilo, il vicesindaco eroe e il direttore del giornale locale. Queste e molte altre voci per comporre il racconto collettivo di un'isola che si è sempre lasciata raccontare e per una volta prende la parola per raccontarsi.

    Tornare alla vita di prima

    L'ultima sera di permanenza al Giglio abbiamo raccolto gli abitanti dell'isola in una piazza del paese e abbiamo chiesto loro di raccontarsi di fronte ai propri concittadini in una sorta di terapia di gruppo dell'isola per provare a chiudere o almeno tornare a guardare quella ferita di ormai 10 anni fa.

    Mostra di più Mostra meno
    41 min
1-8 di 10 episodi