Vantaggi dell'abbonamento

Sintesi dell'editore

Reinventata in chiave moderna e originale dallo scrittore Alessandro Spanghero, e costruita artisticamente per l’ascolto, la celebre opera di Kipling racconta di Mowgli, il cucciolo d’uomo, che viene adottato dal branco dei Lupi di Seonee, il Popolo Libero della Giungla. E con loro felicemente vive, fino a quando la terribile tigre Shere Khan decide che è giunto il momento di impadronirsi di lui, e divorarlo. Nel suo tirannico delirio di onnipotenza Shere Khan sogna di sottomettere a sé la Giungla intera, minacciando la libertà di tutti.

Partecipa alla straordinaria avventura di Mowgli attraverso gli insidiosi sentieri della Giungla, in compagnia di orsi stralunati, pantere astute e infallibili, sciacalli infidi, avvoltoi informatissimi e chiacchieroni, serpenti egocentrici , scimmie smemorate... e scopri come la sua fuga dalla tigre Shere Khan possa trasformarsi, con l’aiuto dell’amicizia e del coraggio, in un sentiero di libertà.

Il libro della giungla è un'opera della collana LibriVivi Colossal. L'audiolibro diventa un vero e proprio “film” da ascoltare, con narrazioni, dialoghi, effetti sonori e musiche.

©2012 Librivivi Media s.r.l. (P)2012 Librivivi Media s.r.l.

Cosa pensano gli ascoltatori di Il libro della giungla

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    3

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 31/12/2018

Classico intramontabile

Bellissimo racconto, pieno di fantasia e avventura. Anche la lettura è molto piacevole. Molto bravi

1 person found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 11/05/2020

Non rispecchia il vero significato della storia

Molti personaggi stravolti dal loro messaggio originale. Baloo sembra di più quello stupido del cartone Disney del maestro saggio della Legge che è nel vero libro. Shere Khan sembra una parodia che lo ridicolizza e basta lasciando solo a Tabaqui il ruolo di vero cattivo, mandando al diavolo il dualismo con Mowgli. Le scimmie non hanno assolutamente un Re, anche questo un retaggio preso dalla Disney, sono infatti disprezzate come “il popolo senza legge” e rappresentano nella storia originale la critica dell’autore contro la falsa libertà dell’anarchia, contrapposta al Popolo Libero, che è tale perché si è dato la propria Legge che rispetta. La storia è estremamente semplificata, ricalcando il cartone più del libro. Aver tolto l’accettazione di Mowgli da parte del branco ha sminuito molto il ruolo di Raksha, poi tagliati del tutto fratel Bigio e gli altri fratelli di Mowgli. La metafora del Fiore Rosso e dell’addio di Mowgli è più complicata, ma almeno in parte il messaggio c’è. Pure la figura di Akela è esplorata pochissimo, come custode dei principi di libertà del Branco. Insomma l’idea “modernizzante” già non mi fa impazzire, ma non giudico quella, è un’esperimento che può starci, alcuni personaggi sono riusciti bene tutto sommato. Ma la storia, i suoi insegnamenti sono troppo stravolti e banalizzati. Solo la Disney era riuscita a far Tanto... leggetevi i 2 libri originali, che tra l’altro raccontano anche tante altre storie belle oltre a quella di Mowgli.

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Bastone R.
  • 30/01/2020

Anche no

Non ho apprezzato la rivisitazione moderna, troppo fuori contesto. Quindi anche no! E anche difficile trovare 15 parole per scriverlo.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    3 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • David Pruitt
  • 22/06/2016

The audio needs work

Full disclosure: Italian is my 2nd language, and not my native language. There were some good moments in this book, but I don't think it was worth the price. I think $5 would be a better valuation. My main issue was the audio quality. It wasn't horrible, but it wasn't amazing either. Often times voices were too soft or too loud, and I had to adjust the volume a lot just to hear anything or to not blow my eardrums. Often times this was also in quick succession. Mogli's audio is on the softer side and is often difficult to hear. Sometimes the voice actors get ahead of themselves as well. There are times they could enunciate a little better.