Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Il più celebre romanzo di Pirandello, scritto nel 1904, narra la storia del bibliotecario Mattia Pascal, il quale, da ricco proprietario terriero, dopo una vita di sprechi e scioperataggine, si ritrova ridotto in miseria, a causa delle ruberie perpetrate dall'amministratore dei suoi terreni. Un vortice di disgraziate vicissitudini travolge la sua vita, quando infine, alla morte delle due figliolette, in preda alla disperazione, fugge da Miragno e, per puro caso si ritrova nel Casino di Montecarlo, dove vince una considerevole somma alla roulette. Durante il viaggio di ritorno legge sul giornale la notizia del proprio suicidio. Decide di approfittare dello scambio di persona per liberarsi di quella esistenza opprimente, e sotto il nome di Adriano Meis inizia una vita libera ed errabonda. Ma ben presto si rende conto di come senza uno stato civile, senza una vera identità, l'esistenza risulti vuota e misera, la finzione diventi insostenibile, senza neanche il diritto di potersi innamorare. Decide quindi inscenare il suicidio della sua seconda finta identità, e torna al paesello. Ma trovando la moglie risposata con il suo migliore amico, si renderà conto di non poter vivere più nemmeno la vita di prima, e si adatterà a stare nell'ombra, ormai per sempre: "il fu Mattia Pascal".
Public Domain (P)2006 Recitar leggendo Audiolibri

Cosa pensano gli ascoltatori di Il fu Mattia Pascal

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    186
  • 4 stelle
    40
  • 3 stelle
    9
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    185
  • 4 stelle
    27
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0
Storia
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    151
  • 4 stelle
    49
  • 3 stelle
    15
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Adriana
  • 28/11/2018

Fantastico

Libro molto bello, narrazione avvincente, un classico senza tempo che porta in sé una morale che non cambia nemmeno da un secolo all'altro

4 people found this helpful

  • Generale
    3 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    3 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 28/08/2019

libro bello se letto da lui

mi é piaciuto ed in meno di due giorni l'ho finito grazie al interpretazione di Claudio carini che mise suspense il mio consiglio e ascoltarlo da qui il libro non riesci più a smettere

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Marco
  • 11/08/2019

Eccellente interpretazione di Claudio Carini

Il libro, bene o male, lo conosciamo tutti. Di esaustive recensioni di un tale classico se ne trovano ovunque in rete. Dico solo che, a mio parere, per vari motivi, è un libro che dovrebbero tutti leggere, o ascoltare, almeno una volta nella propria vita (o presunta morte).
Voglio invece concentrarmi sull'interpretazione di Claudio Carini, a me sconosciuto prima di questo audiolibro. Di audiolibri non ne ho ascoltati molti, ma posso per certo dire che questo è stato il miglior narratore, senza ombra di dubbio. I toni, le cadenze, la passione: durante l'ascolto ero come inebriato, e tra l'interesse per la trama e la magnificenza della narrazione, non mi decidevo a smettere di ascoltare.
Di passi degni di nota ce ne sono innumerevoli, per quanto Carini è stato bravo, ma il mio pensiero va a metà del capitolo sesto (2 ore e 34 dall'inizio del libro), precisamente al punto in cui starebbe parlando il morto rivolgendosi alla vedova Pescatore. Ho riso troppo. Come non citare, infine, il finale. Carini, come catturato egli stesso dalla storia narrata fino a quel punto, sembra immedesimarsi completamente, eccellendo a dir poco nel racconto. Brividi.

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Galaxy
  • 14/03/2019

Un capolavoro intramontabile!!

Opere così sono l'orgoglio e l'onore della letteratura italiana. Intramontabile perché l'analisi critica della società, fatta dall'autore, è oggi tanto attuale come lo era allora: il suo amaro umorismo, il suo caustico sarcasmo, il suo malinconico pessimismo e - nonostante tutto - la sua disperata ricerca di un'identità, non hanno perso nulla della loro tragicomica attualità.
E non ci s'annoia mai ad ascoltarlo, dalla prima pagina all'ultima!

3 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • luciano
  • 24/10/2019

La sorte dei clandestini!

Questa volta Claudio Carini mi ha accompagnato nella storia di un uomo a
che si interroga sulle relazioni tra la società e la propria identità sociale a prescindere dalla sua persona. è quello che accade a chi clandestinamente vive ai giorni nostri nella nostra società complessa. Il grande Pirandello strappandoci un sorriso pone temi di profonda natura filosofica.

2 people found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 20/03/2021

gran firma. spendida lettura

bravo il lettore a rendere le tante sfaccettature e i 1000 toni di un romanzo senza età

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Stella
  • 26/12/2020

Meraviglioso

Pirandello non si discute. La lettura di Claudio Carini è semplicemente perfetta. Lo riascolterò sicuramente

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • cristina
  • 21/11/2020

Che meraviglia!

Ho ascoltato questo audiolibro camminando e devo dire che è veramente bellissimo: scritto in un italiano. un poco desueto ma meraviglioso. La storia è molto particolare e invita alla riflessione. Letto benissimo da Carini che si conferma il mio lettore preferito.
Consiglio vivamente!

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • carlo giustini
  • 06/11/2020

Un classico da leggere

Un bel romanzo. Personaggi bel delineati. Ho apprezzato l'introspezione di Mattia e tutte le sue riflessioni. Mi dispiace per la povera Adriana, avrei voluto consolarla. Claudio Carini lettore eccezionale!!

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Rosanna
  • 04/09/2020

Il fu Mattia Pascal

È sempre bello riascoltare i classici. Pirandello è geniale nella introspezione dei suoi personaggi. Consiglio questa versione di ascolto rispetto alle altre

1 person found this helpful

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Matteo Marcantonio
  • 20/02/2017

unico

l'inconsistenza della vita di Adriano Meis ricorda quanto sia importante avere un ruolo ben definito nella società e quanto si soffra ad esserne ai margini o al di fuori.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Zefira Z
  • 19/02/2018

Fantastico!! In pezzo inperdibile

Where does Il fu Mattia Pascal [The Late Mattia Pascal] rank among all the audiobooks you’ve listened to so far?

Beutifully narated, funny, witty, deep. A real masterpiece.

What was one of the most memorable moments of Il fu Mattia Pascal [The Late Mattia Pascal]?

ah si??

Which scene did you most enjoy?

The spiritual session!

Was there a moment in the book that particularly moved you?

The twins...

Any additional comments?

A classic of Italian litterature, masterfully narated.