Ascolta ora gratuitamente con il tuo abbonamento Audible

9,99 € /mese

Dopo 30 giorni, 9,99 €/mese. Cancella quando vuoi.
Ascolta senza limiti migliaia di audiolibri, podcast e serie originali
Disponibile su ogni dispositivo, anche senza connessione
9,99 € al mese, cancelli quando vuoi
  • Riassunto

  • La sanguinosa epopea del Mostro di Firenze accompagna l'Italia dal 1968 per quasi vent'anni. È una storia dai tratti misteriosi e raccapriccianti, che mette a nudo le contraddizioni e gli orrori di un Paese che cambia volto. Nelle campagne toscane un serial killer assale e distrugge la vita di diverse coppiette, scatenando interrogativi e terrore.

    Si tratta di un mostro in solitaria? O dietro si nasconde una regia precisa, che schiera in campo diverse pedine? Tra compagni di merende, esoterismi e crudeltà si snoda una vicenda complessa. Il criminologo Massimo Picozzi traccia una profilazione criminale del maniaco; l'attore Massimo Alì, adolescente negli anni dei crimini, viaggia sulle tracce dei delitti, alla riscoperta dei fatti, delle realtà processuali e dei protagonisti della storia...

    Signa, provincia di Firenze, 1968. L'omicidio di due amanti, Barbara Locci e Antonio Lo Bianco, è il primo vero delitto del mostro di Firenze. I bossoli ritrovati sono gli stessi dei delitti del Mostro a partire dal 1974. Nel '68 l'omicidio di Locci e Lo Bianco, entrambi sposati con altre persone, scatena le chiacchiere della provincia toscana. Tutte le piste sembrano trovare il colpevole nel marito di lei, Stefano Mele, di origini sarde. L'uomo, però, non smette di accusare il conterraneo Francesco Vinci, anche lui amante di Barbara: si apre il sipario sull'intricatissima "pista sarda"…

    ©2021 Audible Originals (P)2021 Audible Studios
    Mostra di più Mostra meno

Sintesi dell'editore

La sanguinosa epopea del Mostro di Firenze accompagna l'Italia dal 1968 per quasi vent'anni. È una storia dai tratti misteriosi e raccapriccianti, che mette a nudo le contraddizioni e gli orrori di un Paese che cambia volto. Nelle campagne toscane un serial killer assale e distrugge la vita di diverse coppiette, scatenando interrogativi e terrore.

Si tratta di un mostro in solitaria? O dietro si nasconde una regia precisa, che schiera in campo diverse pedine? Tra compagni di merende, esoterismi e crudeltà si snoda una vicenda complessa. Il criminologo Massimo Picozzi traccia una profilazione criminale del maniaco; l'attore Massimo Alì, adolescente negli anni dei crimini, viaggia sulle tracce dei delitti, alla riscoperta dei fatti, delle realtà processuali e dei protagonisti della storia...

Signa, provincia di Firenze, 1968. L'omicidio di due amanti, Barbara Locci e Antonio Lo Bianco, è il primo vero delitto del mostro di Firenze. I bossoli ritrovati sono gli stessi dei delitti del Mostro a partire dal 1974. Nel '68 l'omicidio di Locci e Lo Bianco, entrambi sposati con altre persone, scatena le chiacchiere della provincia toscana. Tutte le piste sembrano trovare il colpevole nel marito di lei, Stefano Mele, di origini sarde. L'uomo, però, non smette di accusare il conterraneo Francesco Vinci, anche lui amante di Barbara: si apre il sipario sull'intricatissima "pista sarda"…

©2021 Audible Originals (P)2021 Audible Studios

Altri titoli dello stesso

Narratore

Cosa pensano gli ascoltatori di Il delitto del 1968

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    10
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    5
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0
Storia
  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    7
  • 4 stelle
    1
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 12/06/2021

Racconto interessante

Bellissima ricostruzione di un fatto di cronaca purtroppo vero. Anche la lettura è molto piacevole