Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Bologna 1997. La stanza è in penombra e i libri e le musicassette sono sparsi dappertutto. Distesa sul letto, la camicia a quadri e i Nirvana sparati nelle orecchie dal walkman, Corinna muove i piedi a tempo e non stacca il naso dalla pagina. Ha sedici anni, i capelli rossi come fili di rame e un viso ricoperto di lentiggini su cui spiccano due occhi d'acciaio. È la figlia del primo grande amore di sua madre che se ne è andato poco prima del parto.

Serena, detta Poochie, ha sette anni, i capelli scuri stretti in due codini fermati da elastici a forma di arcobaleno ed è la sua sorellastra. Il suo desiderio più grande è farsi considerare da quella sorella maggiore così misteriosa, sempre rintanata dietro le pagine di un libro e con le cuffie calcate sulla testa.

Vivono in una grande e caotica tribù allargata in cui vige il matriarcato e dove per ogni decisione ci si rivolge al consesso delle antenate riunite nella cappella di famiglia al cimitero. Una famiglia fatta di donne dal sangue cocciuto e in cui nessuna tristezza può resistere di fronte al sapore magico di un tiramisù al pistacchio.

Eppure l'equilibrio familiare comincia a vacillare quando Corinna riceve una strana scatola da scarpe chiusa malamente con del nastro adesivo. Dentro ci sono degli oggetti apparentemente scollegati tra loro, ma che sono l'ultimo regalo del suo vero padre, scomparso improvvisamente in un incidente.

Corinna non ha dubbi: quegli oggetti hanno un significato e lei deve scoprirlo. Decide così di partire, insieme a Serena, per una caccia al tesoro per le vie di Bologna. La scatola in borsa e un sogno tra i capelli ribelli: trovare il segreto delle sue radici e, inevitabilmente, la propria strada nel mondo.

©HarperCollins Italia S.p.A (P)2021 HarperCollins Italia S.p.A

Cosa pensano gli ascoltatori di I fiori non hanno paura del temporale

Valutazione media degli utenti
Generale
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    36
  • 4 stelle
    21
  • 3 stelle
    5
  • 2 stelle
    3
  • 1 stella
    3
Lettura
  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    44
  • 4 stelle
    18
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    1
Storia
  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    29
  • 4 stelle
    25
  • 3 stelle
    6
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    2

Recensioni - seleziona qui sotto per cambiare la provenienza delle recensioni.

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • patrizia
  • 25/04/2021

Bello

La storia di due sorelle raccontata con delicatezza!!!!
Lettura molto coinvolgente.
Mi è piaciuto molto, lo consiglio.

1 person found this helpful

  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Chiara
  • 25/04/2021

Senza infamia senza lode

Libro scorrevole, lettura perfetta. Il libro non mi ha entusiasmato, un po’ scontato forse. Mi ha incuriosita perchè ambientato a Bologna ma da bolognese provo un po’ di fastidio a sentire “via dell’ Indipendenza” perchè per noi è solo “via Indipendenza”.

1 person found this helpful

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    4 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • tiziana
  • 05/05/2021

quel tanto .. che non arriva

mi aspettavo una narrazione piena di enfasi racconto e mistero .ma. che non arriva mai.. libro piatto che racconta solo la storia di una famiglia matriarcale ma senza sconvolgimenti ne emozioni.una storia piatta e comune a tutti.. un libro secondo me deve di raccontare ma anche coinvolgere con delle emozioni..curiosita e si xke no anche CN un po di mistero. ma qui anche la scatola che potrebbe svolgere una parte interessante .. perde di interesse man mano che si prosegue.. per cui non sono riuscita finirlo..
secondo me autrice troppo languida e poco interessante..mi spiace..

  • Generale
    1 out of 5 stars
  • Lettura
    1 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Carla C
  • 02/05/2021

Non si può/ orgoglio bolognese

Non si può scrivere un libro ambientato a Bologna dicendo che il cimitero è di fronte all’ospedale Maggiore e chiamare Via Indipendenza ‘Viale’
Come bolognese l’ho chiuso subito e buonanotte. Scrivesse della sua città.