Herbert West, il rianimatore

Letto da: Massimo D'Onofrio
Durata: 3 ore e 37 min
4.5 out of 5 stars (14 recensioni)
Dopo 30 giorni EUR 9,99/mese

Sintesi dell'editore

Herbert West, giovane studente di medicina, si è messo in testa di sconfiggere la morte, e per farlo ha messo a punto un reagente in grado di resuscitare i defunti. Il problema è che i corpi su cui il folle scienziato compie i suoi esperimenti tornano dall'oltretomba pervasi da feroci istinti animaleschi! Situazioni macabre, mutazioni surreali e dal geniale black humour caratterizzano quest'opera maledetta di H.P. Lovecraft, ripudiata dal suo stesso creatore proprio come le cavie rianimate da West.

Il romanzo breve, l'unico che il "Solitario di Providence" scrisse su commissione, è corredato da saggi e commenti di personalità di spicco della letteratura e del cinema horror italiano, come Paolo D'Orazio, Pietro Gandolfi, Ivan Zuccon e molti altri.

©2019 FraMax Audiolibri (P)2019 FraMax Audiolibri

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Generale

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    11
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Lettura

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Storia

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    13
  • 4 stelle
    0
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    1
  • 1 stella
    0

Ordina per:
Filtra per:
  • Generale
    5 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 08/01/2020

Romanzo interessante

Bellissimo romanzo, pieno di brivido, nella migliore tradizione dell'autore. Anche la lettura è molto piacevole

  • Generale
    4 out of 5 stars
  • Lettura
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Utente anonimo
  • 25/12/2019

Peccato per gli intermezzi sonori

Il racconto è uno dei più celebri del caro Lovecraft e D'Onofrio è una garanzia nella lettura. Peccato per gli intermezzi sonori che, se alla fine di ogni parte possono avere un loro senso, risultano invece fastidiosi negli altri frangenti, specie quando simulano le "urla" delle cavie di West. Fortunatamente, a parte un paio di casi, ciò non inficia troppo la fruizione dell'opera.