Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Erano sbirri corrotti, traditori della Repubblica, politici con le mani sporche di sangue, spacciatori irlandesi in affari con Cosa Nostra, ragazzi in nero pronti a tutto. Se solo un istante delle loro esistenze avesse imboccato una strada diversa, l'Italia come noi la conosciamo non sarebbe esistita.

Tra il 1954 e il 1972 questa gente teneva in pugno il Paese. Senza di loro la storia italiana sarebbe tutta un'altra storia. Da Milano a Roma, da Cuba a New York, un viaggio nero e amaro alle radici di un'Italia senza eroi. La storia di un paese dilaniato dalle stragi, fatto a pezzi dalle guerre di partito, cresciuto nel sangue. Un'Italia che ha perso il ricordo dell'onore e dell'innocenza, dove le ideologie sono andate a farsi benedire da un pezzo.

In mezzo a tutto questo si muove Andrea Sterling, un personaggio che è la personificazione del Male, il filo nero che unisce i delitti più efferati e oscuri compiuti nel nostro Paese.


>> Questo audiobook in edizione integrale vi è offerto in esclusiva per Audible ed è disponibile solamente in formato audio digitale.
©2006 Piergiorgio Nicolazzini Literary Agency (P)2017 Audible GmbH

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    15
  • 4 stelle
    4
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    1

Interpretazione

  • 5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    20
  • 4 stelle
    2
  • 3 stelle
    0
  • 2 stelle
    0
  • 1 stella
    0

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    14
  • 4 stelle
    3
  • 3 stelle
    2
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    1
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Antonio Iubatti
  • 11 12 2017

straordinario

connubio perfetto che con l'escamotage del romanzo, ripercorre una storia d'Italia per molti aspetti ancora molto buia

2 su 2 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    1 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    1 out of 5 stars
  • Andrea Baggio
  • 09 06 2018

Banale

Purtroppo dopo un inizio ben scritto la tentazione di convertire il tutto verso un brutto scimmiottare una sceneggiatura americana prende il sopravvento, trasformando un approfondito e notevole lavoro di ricerca e ricostruzione in un coacervo di banalità e rendendolo farraginoso e noioso. A parte le citazioni al limite della carta carbone (la definizione dei gradi mafiosi da parte del “Mago” è presa di peso dal film “Donnie Brasco”) anche alcune altre citazione messe giù con disinvoltura rendono poco onore a chi legge (in una conversazione del 1969 citare un lavoro di Eduardo che avrebbe visto la luce nel 1973 è un vezzo imprudente). Mi era stato caldamente consigliato questo libro, non credo farei altrettanto l.

Ordina per:
  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Matteo Marcantonio
  • 20 08 2017

Una appassionante storia sbagliata

questo libro offre una panoramica ricca di dettagli e facile da leggere, su una parte intricata della storia d'Italia che non si insegna a scuola, e che spesso passa inosservata, nonostante fondamentale per capire l'Italia di oggi. Dall'omicidio Wilma Montesi alla morte di Giangiacomo Feltrinelli, passando per Enrico Mattei e piazza Fontana. A volte si ha l'impressione che l'autore si distacchi troppo dai fatti, ad esempio il tentato omicidio di Feltrinelli e moglie, con tanto di bomba al fosforo.