Ipazia  Audiolibri

Ipazia

Ascolta gratis per i primi 30 giorni

Iscriviti ora
  • Lasciati ispirare da questo titolo ed esplora l’intero catalogo
  • Scarica tutti i titoli che vuoi e ascolta anche offline
  • Puoi cancellare l’iscrizione in ogni momento

Sinossi

Ipàzia (Alessandria d'Egitto,) fu una matematica, astronoma e filosofa greca, e viene considerata come una "martire della libertà di pensiero." Ipazia" era giunta a tanta cultura da superare di molto tutti i filosofi del suo tempo, a succedere nella scuola platonica riportata in vita da Plotino e a spiegare a chi lo desiderava tutte le scienze filosofiche. Per questo motivo accorrevano da lei da ogni parte tutti coloro che desideravano pensare in modo filosofico". Così Socrate Scolastico, storico della Chiesa scrive nel 440.

Già con i decreti dell'imperatore Teodosio era stata sancita la proibizione di ogni genere di culto pagano, punibile con la morte. Quando ad Alessandria divenne vescovo Cirlillo, questi, sempre secondo Socrate Scolastico, rese l'episcopato più simile ad un principato, dominandola cosa pubblica oltre il limite consentito all'ordine episcopale.

Nel marzo del 415 un gruppo di cristiani dall'animo surriscaldato, guidati da un predicatore di nome Pietro, si misero d'accordo e si appostarono per sorprendere la donna mentre faceva ritorno a casa. Tiratala giù dal carro, la trascinarono fino alla chiesa che prendeva il nome da Cesario; qui, strappatale la veste, la uccisero usando dei cocci. "Dopo che l'ebbero fatta a pezzi membro a membro, trasportati i brandelli del suo corpo nel cosiddetto Cinerone, cancellarono ogni traccia bruciandoli. Questo procurò non poco biasimo a Cirillo e alla chiesa di Alessandria. Infatti stragi, lotte e azioni simili a queste sono del tutto estranee a coloro che meditano le parole di Cristo". (Socrate scolastico).

Questa la storia. Il romanzo di questo autore, sacerdote e scrittore storico, ripercorre fedelmente i fatti offrendo i punti di vista di tutte le parti in causa, affiancando personaggi immaginari a personaggi storici, in un mix stimolante e coinvolgente.

© Dominio pubblico (P)2016 Silvia Cecchini

Info Titolo