Vantaggi dell'abbonamento Vantaggi dell'abbonamento
  • Accedi ad un universo di contenuti audio, senza limiti d'ascolto.
  • Ascolta dove vuoi, quando vuoi, anche offline.
  • Dopo i primi 30 giorni gratis l’iscrizione si rinnova automaticamente a EUR 9,99 al mese.
  • Cancella la tua iscrizione in ogni momento.

Sintesi dell'editore

Non è ancora finita. Lui (o lei) non è ancora riuscito a farla franca. Del resto non esistono delitti perfetti, solo delitti impuniti. Quindi mettiamoci al lavoro e ripartiamo, ancora una volta, da dove tutto è avvenuto. Torniamo sulla scena del crimine.

Analizzando le migliaia di pagine riguardanti l'omicidio di Nada Cella, si potrebbe arrivare a pensare che molto sia stato fatto, che ogni pista sia stata seguita con scrupolo, che ogni indagine possibile sia già stata effettuata. Che, insomma, non ci sia altro da fare. Ma si tratta di un'impressione che svanisce molto rapidamente se ci si addentra con la dovuta attenzione all'interno di quelle carte, come hanno fatto gli autori di quest'opera. Ci sono ancora molte domande a cui è possibile fornire una risposta coerente. Domande rimaste sospese tra i fili di un'indagine che, giorno dopo giorno, si è trasformata in una complessa matassa da sbrogliare. E allora cerchiamo di rimettere tutti i pezzi di questo complesso puzzle al loro posto. Poi ci concentreremo sulle tessere mancanti e tenteremo di colmare l'abisso che ci separa dal consentire ai familiari di Nada di avere, finalmente, verità e giustizia.

Roberta Bruzzone psicologa forense, criminologa investigativa ed esperta in Criminalistica applicata all'analisi della scena del crimine, docente di Criminologia, Psicologia investigativa e Scienze forensi presso l'Università LUM Jean Monnet di Bari, svolge da anni attività di docenza sulle forme criminali emergenti con particolare riferimento ai rischi che si corrono online. È consulente tecnico nell'ambito di procedimenti penali, civili e minorili e si è occupata di molti tra i principali delitti avvenuti in Italia. È presidente dell'Accademia Internazionale delle Scienze Forensi e docente accreditato presso gli istituti di formazione della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri. È vicepresidente dell'Associazione "La caramella buona ONLUS", che si occupa di sostenere le vittime di pedofilia. Svolge inoltre attività di docenza specialistica in numerosi master e corsi di perfezionamento universitari. Per Imprimatur nel 2016, con l'avvocato Emanuele Florindi, ha scritto "Il lato oscuro dei social media" e, nel 2018, "Delitti allo specchio". Dal 2018 è presidente dell'associazione "A pista fredda" che si occupa dell'analisi di casi insoluti di omicidio.

Hanno collaborato sia nell'analisi del fascicolo investigativo che nella stesura dell'opera anche Margherita Di Biagio, Emiliano Boschetti, Laura Genovesi e Roberta Gentileschi.

©2018 Audible Studios (P)2018 Audible Studios

Cosa ne pensano gli iscritti

Valutazione media degli utenti

Totali

  • 4.5 out of 5 stars
  • 5 stelle
    28
  • 4 stelle
    9
  • 3 stelle
    1
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    2

Interpretazione

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    20
  • 4 stelle
    12
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    2
  • 1 stella
    3

Storia

  • 4 out of 5 stars
  • 5 stelle
    21
  • 4 stelle
    11
  • 3 stelle
    4
  • 2 stelle
    4
  • 1 stella
    0
Ordina per:
  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    5 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Elisabetta Passagrilli
  • 28 12 2018

Racconto interessante

Interessante ricostruzione storica portata avanti con rigore scientifico e piacevolezza narrativa. Anche la lettura è molto piacevole

3 su 4 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    2 out of 5 stars
  • Interpretazione
    1 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Annalisa S.
  • 05 05 2019

Non consigliato

Questo libro è infarcito di troppi e inutili tecnicismi, che rallentano lo scorrimento dell'ascolto.La lettura della dott.sa Bruzzone è terrificante, piatta e dotata di scarsa considerazione per punteggiatura, sintassi e accenti (anatómopatólogo?????) Il tutto, unito al suo tono di voce abbastanza irritante ed estremamente bellicoso, mi fa davvero sconsigliare l'ascolto a chicchessia.

  • Totali
    5 out of 5 stars
  • Interpretazione
    4 out of 5 stars
  • Storia
    5 out of 5 stars
  • Gerardo T.
  • 04 05 2019

a Pista Fredda

un racconto fatto benissimo. Oggettivo, preciso, davvero molto fatto bene e da sentire tutto d'un fiato

  • Totali
    4 out of 5 stars
  • Interpretazione
    1 out of 5 stars
  • Storia
    4 out of 5 stars
  • Fulvio Quazzola
  • 10 03 2019

Interessante maaaa.....

Interessante a chi piace il genere, ma dovrebbe essere letto da un attore od un professionista ..... non si può sentire.

0 su 1 utenti hanno ritenuto utile questa recensione

  • Totali
    2 out of 5 stars
  • Interpretazione
    2 out of 5 stars
  • Storia
    2 out of 5 stars
  • Cliente Amazon
  • 07 12 2018

pessimo lavoro noiosissimo!

pessimo lavoro noioso con lettrice incapace dopo 10 m ti fa scappare poveri ascoltatori !

1 su 6 utenti hanno ritenuto utile questa recensione